CORONAVIRUS

Fiumicino, tampone rapido ai viaggiatori in partenza

Sabato 12 Settembre 2020 di Mauro Evangelisti

Fino ad oggi erano progetti, ipotesi, idee, anche affascinanti. Da mercoledì diventerà realtà con un progetto che non sarà capofila solo in Italia, ma in tutto il mondo. Potrebbe descriverci un nuovo modo di viaggiare nei prossimi mesi, fino a quando un vaccino non ci avrà restituito le nostre vite da viaggiatori. Da mercoledì ai passeggeri di due voli di Alitalia tra Roma e Milano sarà fatto il tampone rapido. Prima di partire, dunque, non agli arrivi come già avviene per chi proviene da Spagna, Grecia, Croazia e Malta. L’annuncio ieri è partito da Regione Lazio, Adr e Alitalia. In particolare Aeroporti di Roma, che ha ricevuto 5 stelle per la sicurezza sanitaria da Skytrax, organismo internazionale di valutazione della qualità dei servizi degli scali, crede molto in questo progetto sperimentale, perché se funzionasse potrebbe essere replicato su altre tratte come, ad esempio, la Fiumicino-New York. Resta una domanda: ogni giorno Alitalia ha nove voli tra Roma e Milano. E poi c’è l’offerta dei treni dell’alta velocità. Cosa preferiranno i passeggeri? Arriveranno in aeroporto mezz’ora prima con la certezza però di volare su un aereo “free Covid”, in cui tutti sono stati sottoposti al tampone, o decideranno di evitare il passaggio al test rapido?

© RIPRODUZIONE RISERVATA