Donna deceduta in casa e soccorsa
da ambulanza senza medico: 4 indagati

Venerdì 17 Settembre 2021 di Nicola Sorrentino
Donna deceduta in casa e soccorsa da ambulanza senza medico: 4 indagati

Ambulanza giunta in casa senza medico a bordo, sono 4 le persone iscritte nel registro degli indagati dal sostituto procuratore a Nocera Inferiore, Anna Chiara Fasano. Sullo sfondo c’è la morte di Filomena Veneziano, 56enne deceduta la scorsa domenica a Pagani, in casa, in seguito ad un malore. L’accusa è di omicidio colposo, ma potrebbe cambiare in futuro, una volta che saranno depositati i risultati dell’autopsia. L’esame si svolgerà questa mattina, con il conferimento incarico al perito da parte della Procura. Saranno poi eventualmente nominati anche i consulenti di parte di medici e infermieri individuati, tra i quali c’è anche chi aveva smistato la telefonata al 118. Indirizzando, così, una prima ambulanza arrivata in casa della donna a Pagani, in via Farina, che non avrebbe avuto il medico a bordo. I familiari della donna avevano presentato una denuncia ai carabinieri proprio contro il 118, spiegando che il servizio non avrebbe valutato con cognizione la gravità delle condizioni della 56enne, inviando sul posto un mezzo di soccorso non idoneo perchè privo del medico. Circostanza che andrà verificata, insieme alla tipologia di segnalazione fatta dalla famiglia e alle disposizioni poi fornite dal 118 al personale sanitario.

La beffa - sempre secondo la denuncia - è che la seconda ambulanza giunta presso il domicilio aveva con se il medico, che non aveva potuto fare altro che constatare il decesso della donna. Da comprendere anche l’orario del decesso, così da escludere posizioni di medici ora attenzionati. Un atto dovuto, quello della Procura, per verificare ed escludere eventuali responsabilità. La 56enne non aveva alcuna patologia. A risultare fatale sarebbe stato un malore. L’autopsia dovrà chiarire le cause del decesso e l’eventuale nesso con il mancato intervento di un medico in prima battuta. Un dramma nel dramma quello vissuto dalla famiglia di Pagani, che solo due giorni prima, aveva registrato il decesso della madre della 56enne, avvenuto per cause naturali. Una terza ambulanza era giunta presso l’appartamento della famiglia per soccorrere, infine, il marito della donna che si era sentito male in ragione di quanto avvenuto qualche minuto prima. Giorni fa, i sindacati avevano già denunciato la presenza di un solo mezzo di soccorso tra le due Nocera, con un medico a bordo per due città. Stessa situazione si sarebbe verificata a Sarno e Pagani, così come nel resto dell’Agro nocerino, stando anche a testimonianze di più persone attraverso i social. Le quattro persone individuate e iscritte nel registro degli indagati sono, al momento, tutte quelle che hanno avuto a che fare con il caso della donna, deceduta in casa senza essere riuscita a salire in ambulanza e ad essere visitata o soccorsa in ospedale. Il deposito dell’autopsia avverrà entro novanta giorni.

Ultimo aggiornamento: 20:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA