Lite e raid punitivo: 40 incappucciati
con mazze da baseball, 17enne ferito

Mercoledì 23 Ottobre 2019 di Aldo Padovano

Raid in pieno centro cittadino a Roccapiemonte a opera di un gruppo di giovani provenienti dalle vicine città di Nocera Inferiore e Pagani.

Insolito m​artedi sera per la cittadina a confine tra l'Agro nocerino sarnese e la Valle dell'Irno. In serata il centro di Roccapiemonte è stato letteralmente invaso da circa una quarantina di ragazzi incappucciati e armati con spranghe e mazze da baseball.

Ferito alla testa un 17enne di Roccapiemonte, sfortunatamente trovatosi nel posto giusto ma al momento sbagliato. Fortunatamente sono bastati alcuni punti di sutura per fermare l'emorragia. Distrutte alcune auto parcheggiate.
 
Il raid punitivo, organizzato da giovani paganesi e nocerini, voleva vendicare una precedente lite avvenuta pochi giorni fa in un noto bar che sorge alle spalle degli uffici comunali di Roccapiemonte.
 


Dopo gli sfottò sui social, ieri sera è partita la vendetta. Non avendo trovato i destinatari del raid vendicativo, il gruppo nocerino paganese si sarebbe scagliato contro qualsiasi ragazzo che passeggiava tranquillamente per Roccapiemonte. 

Dopo l'intervento dei carabinieri di Mercato San Severino, il gruppo paganese nocerino si è dileguato anche per evitare ritorsioni da parte dei tanti residenti scesi in strada per soccorrere i propri concittadini colpiti dal raid.

Nelle prossime ore potrebbero esserci nuovi risvolti.

Ultimo aggiornamento: 20:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA