Malore durante l'immersione,
turista 64enne muore in Cilento

Mercoledì 1 Agosto 2018 di Carmela Santi
Malore durante l'immersione, turista 64enne muore in Cilento

Si immerge nei fondali di Palinuro per una battuta di pesca, muore colto da malore. La tragedia è accaduta ieri sera intorno alle 18 nella nota località balneare del Cilento. A perdere la vita un turista di 64 anni: Luciano Grasso, di Casoria, era in vacanza con la famiglia ospite in uno dei campeggi situati lungo la spiaggia del Mingardo. Appassionato di pesca subacquea sportiva, ieri pomeriggio ha raggiunto lo specchio d’acqua antistante la spiaggia della Marinella. Il 64enne come già tante volte aveva fatto si è immerso per una battuta di pesca in apnea. A un certo punto, probabilmente colto da malore, è riemerso. Ha iniziato a dimenarsi in acqua riuscendo a farsi notare dalle persone presenti sulle imbarcazioni ormeggiate nella Baia del Buondormire. È stato subito notato da alcuni diportisti che hanno fatto scattare l’allarme. Il 64enne è stato soccorso proprio da un diportista. Con un tenderino è stato trasportato sulla spiaggia del Buondormire di terra. Il diportista sperava di aiutarlo, ha cercato di prestargli le prime cure ma il turista pescatore poco dopo ha perso conoscenza, probabilmente vittima di un arresto cardiaco. 

Sul posto immediato l’arrivo della capitaneria di porto di Palinuro. Immediatamente è scattata la macchina dei soccorsi. Su un gommone messo a disposizione dalla cooperativa porto di Palinuro, presieduta da Gerardo Pepoli, sono partiti anche i sanitari del 118. L’imbarcazione, in poco meno di quindici minuti dalla richiesta di aiuto, è arrivata sulla spiaggia dove era stato sistemato il 64enne, ma per lo sfortunato turista non c’è stato nulla da fare. Quando i sanitari sono arrivati non hanno potuto far altro che costatarne il decesso. 

Ultimo aggiornamento: 09:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA