Palinuro, ex club Med abusivo:
il processo finisce per prescrizione

Giovedì 16 Luglio 2020 di Carmela Santi
Lottizzazione abusiva nell’area dell’ex Club Mediterraneo a Palinuro. Dopo circa dieci anni di causa il procedimento si è definito con un non luogo a procedere per l’intervenuta prescrizione del reato ascritto in danno dei 38 imputati (erano 43 all’origine) disponendo, nel contempo, in adesione alla recente pronuncia della Suprema Corte di Cassazione, l’inapplicabilità della pena accessoria della confisca e la conseguente restituzione degli immobili, oltre ce nto, a suo tempo sottoposti a sequestro, ai legittimi proprietari.

LEGGI ANCHE A fuoco il Club Med nel Ragusano, evacuato il villaggio: turisti scappano in spiaggia

Questo il dispositivo, reso a fine udienza, da Tringali, in funzione di giudice unico, presso il Tribunale di Vallo. Il processo di primo grado, conclusosi due giorni fa, risale al 2010, allorchè su richiesta dell’allora sostituto procuratore Alfredo Greco, il gip del tribunale di Vallo, firmò un ordine di sequestro, per l’ipotesi di reato di lottizzazione abusiva di ben 120 costruzioni realizzate a pochi metri dal mare, nell’area dell’ex club Mediterranée. Il sequestro fu convalidato dal gip Marrone. Un’area di circa 150mila metri quadrati in località Saline: vista panoramica, la spiaggia a meno di 40 metri e il centro storico a pochi passi. Ultimo aggiornamento: 08:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA