Pugno duro contro i truffatori:
nel mirino 23enne napoletano

SALERNO - Il questore Maurizio Ficarra ha emesso un provvedimento di divieto di ritorno nel Comune di Salerno, per la durata di anni tre, nei confronti di E. A., 23enne di Napoli, pregiudicato, ritenuto abitualmente dedito ad attività illecite e quindi pericoloso per la sicurezza e la tranquillità pubblica.

In particolare, E.A. è ritenuto promotore ed organizzatore di un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe in danno di persone ultrasessantacinquenni messe a segno a Salerno in diverse circostanze.

L’uomo è stato tratto in arresto ieri dai carabinieri per i reati di associazione a delinquere e truffa ed annovera ulteriori precedenti per violazione del divieto di combattimento tra animali, maltrattamenti di animali e guida senza patente.

In seguito al provvedimento del questore, al 23enne è fatto divieto di far ritorno nel Comune di Salerno per tre anni senza la preventiva autorizzazione della Questura, con l’avviso che, in caso di violazione, è prevista la pena dell’arresto da uno a sei mesi.
Venerdì 7 Dicembre 2018, 18:29 - Ultimo aggiornamento: 07-12-2018 18:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP