Lavori e scarichi non autorizzati,
sigilli a hotel e villette in Cilento

Il sequestro dell'hotel di Camerota
di Carmela Santi

0
  • 48
Abusi e illeciti lungo la costiera Cilentana, a Camerota e a Palinuro precisamente. Sigilli ad una struttura alberghiera da 250 posti letto nel primo comune ad opera della guardia costiera, ad un complesso turistico nel secondo. In quest’ultimo caso ad agire sono stati i carabinieri della stazione di Centola ed hanno sequestrato 24 villette in parte vendute anche a privati. Secondo quanto accertato gli interventi di ristrutturazione e modificazione delle villette sarebbero stati realizzati senza autorizzazioni. Per quanto riguarda Camerota, invece, gli uomini della capitaneria di porto di Palinuro, diretti dal tenente di vascello Giovanni Paolo Arcangeli hanno posto sotto sequestro un noto albergo. Nel dettaglio sono scattati i sigilli per una struttura turistica con più di 250 posti letto, dotata di ristorante e piscina. Quest’ultima è risultata priva di autorizzazione allo scarico (per le caratteristiche della struttura sono da considerarsi reflui industriali), inoltre, stando agli accertamenti, l’hotel era privo di impianto di depurazione e pertanto i reflui, senza alcun trattamento, venivano immessi nella pubblica rete fognaria.
Domenica 2 Dicembre 2018, 06:40 - Ultimo aggiornamento: 02-12-2018 07:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP