CORONAVIRUS

Coronavirus, bollettino: 386 contagi, 3 morti. Ancora in salita i nuovi casi: boom in Veneto e Lombardia

Giovedì 30 Luglio 2020
Coronavirus, bollettino: quasi 400 contagi, 3 morti. Ancora in salita i nuovi casi

Coronavirus, il bollettino di oggi giovedì 30 luglio 2020 registra 386 nuovi casi di contagio, mentre i morti registrati nelle ultime 24 ore sono 3. Ancora in crescita i nuovi casi, di quasi 100 unità: ieri, infatti, erano stati 289 i nuovi positivi e 6 le vittime. Tre vittime in 24 ore sono il livello più basso da inizio epidemia in Italia, già toccato il 19 luglio scorso, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute. I morti ufficiali per coronavirus in Italia sono ora 35.132, i casi totali 247.158.
 

I dati


Continua, dunque, la salita dei contagi da coronavirus in Italia. Nelle ultime 24 ore i casi di positività sono aumentati di 386 (ieri erano stati 289 in più), secondo i dati del ministero della Salute. Le vittime sono 3 (ieri erano state 6). I tamponi effettuati sono stati 61.858, oltre 5 mila più del giorno precedente.
 

Aumenta il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva


Risale il numero dei pazienti in terapia intensiva in Italia, che in 24 ore passano da 38 a 47 (+9). In aumento anche i ricoverati con sintomi (+31), che sono ora 748. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.435 (-412), gli attualmente positivi 12.230 (-386). I dimessi e guariti sono 199.796 (+765).
 

Boom di casi in Veneto e Lombardia


I nuovi contagi sono soprattutto in Veneto, 112, in Lombardia (88). Ce ne sono poi 39 in Sicilia e 35 in Emilia Romagna. Le regioni senza nuovi contagiati sono 5: Umbria, Sardegna, Valle d'Aosta, Molise e Basilicata.

È quanto emerge dal bollettino odierno diffuso dal ministero della Salute secondo cui salgono anche i ricoveri in ospedale di pazienti con sintomi (+17 per un totale di 748) e nelle terapie intensive (+9, per un totale di 47). Restano pressochè stabili i decessi, cresciuti solo di 3 unità per complessive 35.132 vittime.

Torna forte, dunque, l'allarme in Veneto per i nuovi casi di positività al Coronavirus, 200 in sole 24 ore, dal pomeriggio di ieri a oggi. Solo da stamane si sono contati 87 contagi in più, a causa anche del nuovo cluster emerso tra i migranti di un centro di accoglienza alle porte di Treviso. Il dato totale in regione è così balzato da 19.890 infetti ai 20.090 di stasera.

Coronavirus, in Italia ora circola di più: in due settimane +28% di casi, preoccupa crescita in 11 regioni

Virus, bollettino Lazio: nuovi casi in calo: 18 in 24 ore. Uno su tre dall'estero


 

Sicilia, 39 nuovi casi: 28 sono migranti


Sono 39 i nuovi casi di Coranavirus in Sicilia, 28 riguardano migranti e tutti nell'Agrigentino. I dati sono confermati da fonti dell'assessorato regionale alla Salute. A parte i 28 migranti, sei nuovi casi sono stati registrati nell'area di Catania, due nel Messinese, e un caso rispettivamente a Messina, Enna, Ragusa e Palermo. Quattro le persone guarite.
 

In Piemonte 10 contagi e nessuna vittima, 25 persone guarite


Nessun decesso e dieci nuovi positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore in Piemonte. È quanto emerge dal bollettino giornaliero dell'Unità di Crisi della Regione Piemonte, che segnala anche 25 guariti in più con altri 651 in via di guarigione. Le vittime dall'inizio della pandemia restano quindi 4.128, i contagiati diventano 31.646 e i guariti 26.077. I ricoverati in terapia intensiva sono 5, non in terapia intensiva 124, dati invariati rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 661. I tamponi diagnostici finora processati sono 496.601, di cui 272.689 risultati negativi.

 

 
 
 

Emilia Romagna
 

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 29.634 casi di positività, 35 in più rispetto a ieri, di cui 20 persone asintomatiche individuate nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Si registrano due decessi: si tratta di una donna della provincia di Bologna e di un uomo in quella di Ferrara. Oltre 10mila i tamponi effettuati da ieri. Un'azione di prevenzione e controlli che ha portato all'individuazione degli asintomatici attraverso tracciamento (8 casi); controlli a seguito di rientri dall'estero (3), che in Emilia-Romagna prevedono l'effettuazione di due tamponi naso-faringei nei 14 giorni di isolamento fiduciario; screening nel comparto della logistica e della lavorazione carni (1); tamponi pre-ricovero (6); screening con test sierologico (2 casi).

 

Ultimo aggiornamento: 31 Luglio, 07:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA