Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La Campania al primo e al secondo posto della World Class Italy con i bar tender di Pomigliano d'Arco e Pagani

Martedì 31 Maggio 2022 di Aldo Padovano
La Campania al primo e al secondo posto della World Class Italy con i bar tender di Pomigliano d'Arco e Pagani

I bar di provincia della Campania in vetta alla classifica della maggior competizione internazionale dedicata ai bar tender.

Vincenzo Pagliare del "Laboratorio Folkloristico" di Pomigliano d'Arco e Natale Palmieri del "Cinquanta - Spirito Italiano" di Pagani si sono classificati rispettivamente al primo ed al secondo posto della sezione italiana del Diageo World Class, la competizione internazionale per bar tenders più importante al mondo.

Al terzo posto di questa finalissima si è piazzato il toscano Riccardo Cerboneschi del "Locale Firenze".

La finale si è tenuta al Palazzo dei Congressi all’EUR, in piazza John Kennedy, nell'ambito della seconda edizione di Roma Bar Show.

La competizione è partita il 10 gennaio a Milano dal Drinc di Luca Marcellin (che nella gara ha il ruolo di coach), proseguita il 16 gennaio all’Antiquario di Napoli di Alex Frezza (idem come sopra) e giunta prima a Roma il 24 gennaio da Oro Whisky Bar e poi il 31 dello stesso mese a Verona al The Soda Jerk. 

La vittoria dei due bar tender del "Laboratorio Folkloristico" e del "Cinquanta - Spirito Italiano", nonchè co-fondatori dei due cocktail bar della provincia di Napoli e Salerno, dimostra quanto il movimento della mixology in Campania sia in fase avanzata di sviluppo, pronto ad affermarsi a livello nazionale ed internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA