Coronavirus, Saint Laurent lascia le sfilate: «La maison deciderà il suo calendario»

Mercoledì 29 Aprile 2020
Niente Fashion Week a settembre per Saint Laurent: la grande maison dsi sfila dalle logiche che hanno governato finora l'avvicendarsi delle collezioni. «Consapevole delle circostanze attuali determinate dall'emergenza coronavirus, che hanno portato cambiamenti radicali, Saint Laurent ha deciso di non seguire le date di calendari delle sfilate e delle presentazioni per il 2020 e di prendere il controllo del suo ritmo di produzione e consegna rimodellando il suo programma», annuncia una nota del brand del Gruppo Kering.

Coronavirus, come cambierà lo shopping: dal lusso al sostenibile ecco cosa compreremo
Coronavirus, la moda dopo la pandemia: dalle collezioni alle sfilate ecco cosa cambierà

«Ora più che mai, il marchio guiderà il proprio ritmo, legittimando il valore del tempo e connettendosi con le persone in tutto il mondo avvicinandosi a loro nel loro spazio e nella loro vita - si legge - Con questa strategia Saint Laurent non presenterà le sue collezioni in nessuna delle date prestabilite nel 2020, ma deciderà il suo calendario e lancerà le sue collezioni seguendo un piano concepito con una prospettiva aggiornata, guidata dalla creatività di Antony Vaccarello». Saint Laurent non sarà quindi presente all'edizione della Paris Fashion Week di settembre, ma presenterà le proprie collezioni con eventi più intimi, di cui per ora non sono state fornite date. 

Il segnale è importante vista la necessità sottolineata da più parti di ripensare il sistema (anche Giorgio Armani ha espresso la necessità di rivedere alcune dinamiche) e il grande impatto che il coronavirus ha avuto sulla programmazione delle collezioni, tra sfilate rinviate e fashion week totalmente digitali, come quella di Londra. Che Saint Laurent sia solo il primo della lista? 
Ultimo aggiornamento: 22:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA