Brexit, parla Briatore: «È stato un errore, speriamo ci sia un nuovo referendum»

Brexit, parla Briatore: «È stato un errore, speriamo ci sia un nuovo referendum»
Dopo la bocciatura, da parte del Parlamento di Westminster, dell'accordo che la premier Theresa May aveva negoziato con l'Europa, parla Flavio Briatore, imprenditore italiano che a lungo è stato residente in Inghilterra. «Mi sembra che nel Regno Unito ci si stia rendendo conto dei costi enormi che la propria economia dovrà sostenere con la Brexit e mi auguro che si possa arrivare a indire un secondo referendum sull'uscita dall'Unione per riparare all'errore del 2016», ha detto Briatore. 

La bocciatura arriva a poco più di due mesi dall'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. «Chiunque sento a Londra vorrebbe un nuovo referendum sull'uscita dalla Ue - aggiunge all'Adnkronos - anche perché a mio avviso non si può decidere su una cosa così importante con una maggioranza così risicata come quella uscita dalle urne nel 2016. La Brexit sarà negativa per il Regno Unito e hanno già cominciato ad accorgersene con grandi manager e banchieri che si sono trasferiti a Parigi e a Berlino lasciando la City». 
Mercoledì 16 Gennaio 2019, 13:51 - Ultimo aggiornamento: 16-01-2019 14:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP