Il principe Filippo ha un'infezione: dovrà restare ricoverato in ospedale. Il bollettino ufficiale

Martedì 23 Febbraio 2021
Il principe Filippo ha un'infezione: dovrà restare ricoverato in ospedale. Il bollettino ufficiale

Il principe Filippo, consorte 99enne della regina Elisabetta ricoverato da ormai una settimana in un'ala privata dell'ospedale King Edward VII di Londra, è in cura per una non meglio precisata «infezione», ma è in condizioni «confortevoli» e sta «rispondendo bene» alle terapie. Lo rende noto Buckingham Palace in un bollettino di aggiornamento in cui entra per la prima volta nel dettaglio sulle ragioni del ricovero, aggiungendo che il duca di Edimburgo dovrà restare in ospedale ancora «diversi giorni» secondo le previsioni.

Principe Filippo, William rassicura sulla salute del nonno: «Sta bene»

«Il Duca di Edimburgo - si legge nella breve nota diffusa dal palazzo reale, la seconda in forma scritta dal momento del ricovero, quando era stato escluso qualunque legame con il Covid - resta al King Edward VIÌs Hospital dove riceve assistenza medica per un'infezione. Egli è in condizioni confortevoli e sta rispondendo ai trattamenti, ma non si prevede che lasci l'ospedale per diversi giorni». Il malessere del principe consorte, avviato a compiere 100 anni il 10 giugno prossimo, ha suscitato inevitabile apprensione data la sua età avanzata. Ad alimentare gli allarmi c'è poi stata l'improvvisa visita di sabato scorso in ospedale del primogenito Carlo, erede al trono, esentato dalle cautele sull'accesso ai pazienti previsto in tempi di lockdown, spostatosi per l'occasione dalla residenza di campagna a oltre 150 chilometri da Londra in cui trascorre questa fase della pandemia con la moglie Camilla.

 

Dopo le rassicurazioni di ieri del nipote William, oggi parole tranquillizzanti sul decorso arrivano tuttavia anche dal figlio minore del duca di Edimburgo e della regina, il principe Edoardo, conte di Wessex, che in una dichiarazione a SkyNews ha detto: «Sta molto meglio e non vede l'ora di essere dimesso, che è la cosa più positiva. Teniamo le dita incrociate». Interpellato poi sulla proverbiale impazienza del padre, Edoardo ha riso: «Un pochino è così», ha ammesso, e d'altronde è inevitabile per chiunque essere impaziente quando puoi «solo guardare e riguardare l'orologio o i muri» di una stanza d'ospedale. Il principe ha infine ringraziato per «i tanti messaggi di auguri, fantastici e squisiti, ricevuti da ogni sorta di persone. Glieli passerò», ha concluso.

Ultimo aggiornamento: 18:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA