Perde la gamba in un incidente e fa un viaggio a piedi di 15 mila chilometri: «L'ho fatto per dare coraggio al prossimo»

ARTICOLI CORRELATI
di Alessia Strinati

Yesile Aranda ha perso la gamba in un incidente, ma non si è mai arreso. Il 57enne venezuelano ha così deciso di intraprendere un viaggio di 15 mila chilometri che lo ha portato fino a  Ushuaia, nell’estrema Patagonia, contando solo sul suo corpo, nonostante quanto gli è accaduto. Yesile ha ammesso di aver portato avanti l'impresa per essere un modello, per lanciare un importante messaggio: quello di non arrendersi mai.



L'uomo è rimasto vittima di un incidente mentre svolgeva il suo lavoro di autista di autobus a San Cristobal, nello stato venezuelano di Taichira. Da li è partito, con pochi soldi in tasca e una protesi studiata per percorrere tutti quei chilometri. «Il mio messaggio è quello di perseguire sempre i propri sogni, e conquistarli» ha spiegato. Nell'incidente è rimasta coinvolta anche la figlia che oggi è costretta a una sedia a rotelle, il viaggio, ha ammesso, lo ha fatto soprattutto per lei: «Le voglio mostrare che si può andare avanti, nonostante tutto». 

Il 57enne si è allenato proprio portando la figlia. Lui con una protesi e lei in carrozzella hanno fatto lunghe camminare, prima che fosse pronto per la sua impresa. Alla fine ha vinto la sfida con se stesso e ora spera che molte persone che vivono la sua stessa condizione possano liberarsi dagli schemi mentali che spesso si creano a seguito di traumi come il suo. 
Domenica 25 Agosto 2019, 17:22 - Ultimo aggiornamento: 25-08-2019 18:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP