Halloween: la caccia ai vestiti, i consigli del pediatra, i trucchi in cucina. Cosa sapere e come risparmiare

Sabato 30 Ottobre 2021
Halloween, festa in sicurezza (e dietetica): dalla caccia ai vestiti ai consigli per i bambini, cosa sapere

Domani, 31 ottobre, vigilia di Ognissanti, pronti a fare festa. Come prima, ma con molta, molta più attenzione. Torna l'appuntamento con Halloween, dopo lo stop dello scorso anno, e il pensiero è al rituale ormai divenuto tradizione anche da noi, nonostante l'appuntamento, di origini celtiche, arrivi nelle sue forme popolari da oltre Atlantico: dolcetto o scherzetto, maschere e trucchi alla moda e secondo gli imperativi del momento (proprio sicuri di puntare su Squid Game?), ricette e manicaretti. Andiamo con ordine.

Halloween, niente festa: contagi in aumento tra under 12, ad Acquaviva il sindaco corre ai ripari

Un'occasione per ricreare legami

Consigli? Di tutti i tipi. Ma il primo - considerata la particolarità del momento, con i contagi Covid che tornano a risalire e i vaccini che cominciano a esaurire la loro forza protettiva - non può che essere di tipo medico. Un giusto connubio tra divertimento e prevenzione, considerato che l'appuntamento è atteso soprattutto dai più piccoli. Così festeggiare Halloween va bene, «nella più assoluta normalità, allo stesso modo degli anni passati», nell'era pre-Covid, ma  «ovviamente rispettando tutte le misure di prevenzione: solo così farà bene ai bambini»: a parlare è il pediatra Italo Farnetani, docente della Libera Università Ludes di Malta. «La normalità consiste nel celebrare con la massima intensità questa festa che, pur essendo importata da Oltreoceano, è un'occasione importante per creare radici personali familiari e del gruppo dei coetanei e nello stesso tempo combattere l'isolamento e la vita sedentaria». Perciò - spiega all'Adnkronos Salute - il 31 tutti fuori di casa, a fare le solite feste e visite come nell'era pre-Covid, «facendo attenzione però - avverte - a dare a bambini e adolescenti le direttive anti-Covid consuete, con alcuni aggiustamenti».

Mascherine, anche con i simboli della festa

Tra le precauzioni da prendere, Farnetani sottolinea «innanzitutto l'uso delle mascherine per i bambini dai 6 anni in su quando si trovano al chiuso o in presenza di forti assembramenti, e in questi casi sarebbe bene farla indossare anche ai bambini da 3 a 6 anni». Il pediatra poi suggerisce di far dipingere le mascherine con i segni e simboli di Halloween. «Un motivo per divertirsi - sottolinea - e far fare ai bambini un'attività grafica e creativa, incentivando così l'uso della protezione facciale». 

Igienizzare le mani e mantenere le distanze

Inoltre «considerando il maggior numero di contatti - sottolinea l'esperto - facciamo igienizzare le mani con gli appositi disinfettanti ai bambini ogni 15 minuti: anche questo è un patto educativo, considerando che le operazioni mentali psicologiche dei bambini sono basate su ciò che vedono e la ripetizione di ciò che hanno appreso». In più, suggerisce Farnetani, «si potrebbe fare il gioco di Halloween a un metro di distanza mettendo le zucche su supporti, appunto, di un metro di lunghezza. Questo - fa notare il pediatra - è un modo anche per far capire ai bambini il sistema metrico e dare loro la sensazione della distanza di sicurezza. Insomma - conclude - fare in modo che Halloween possa essere occasione di educazione alla salute utile anche per le prossime settimane e i prossimi mesi».

Squid Game, costumi per Halloween i più cercati sul web. Ma negli Usa c'è chi li proibisce: primi no a scuola

Squid Game, il regista svela i segreti della serie: «Ero pieno di debiti, ho perso 6 denti mentre giravamo»

I costumi e le mode del momento

Quale costume indossare? Quasi superfluo (purtroppo) dirlo: Squid Game di fatto ha monopolizzato anche il prossimo appuntamento di Halloween. La ricerca on line dei costumi della serie Netflix ha ottenuto impennate spaventose: le ricerche Google con le due parole chiave ha prodotto numeri da capogiro, anche a quattro cifre. I costumi della seguitissima serie non dappertutto avranno libertà di circolazione. Di certo, non nelle scuole elementari nel distretto di Fayetteville-Manlius, nello stato di New York. Da quelle parti, infatti, tre presidi hanno inviato una email ai genitori degli alunni, dicendo che gli abiti rossi e le maschere nere sono vietati a causa del "messaggio violento" fin troppo esplicito della serie sudcoreana. Inviti alla cautela adottati anche da non poche scuole italiane.

A tavola e sulla pelle, la zucca dalle mille virtù

La zucca, utilizzata come corredo della festa, spesso messa in bella mostra sui balconi o dietro le finestre in occasione di Halloween, intagliata sapientemente a rappresentate un mascherone dall'espressione mostruosa, illuminato dall'interno con una candela, è in realtà soprattutto un prezioso alimento: è una cucurbitacea povera quanto a calorie e lipidi, ricchissima di potassio e vitamina A, antiossidante come pochi. Una volta intagliata, meglio non buttare via polpa e semi, ottimi per gustose ricette e per preziose maschere di bellezza, efficaci e poco costose. L'ortaggio rientra nel novero degli alimenti ipocalorici, appena 18 Kcal per 100 grammi; i carboidrati sono il 3,5%, mentre le proteine l'1,1%. Di fatto assenti i grassi, appena lo 0,1%. Può essere consumata bollita, cotta al vapore o arrosto e su internet si trovano ricette di tutti i tipi, tra risotti, creme, vellutate, polpette e molto altro ancora. Quanti alla cosmesi, la procedura è alquanto semplice: si schiacciano i semi, si mescolano alla polpa, si amalgama il composto con del miele (volendo, anche yogurt) e si applica il composto sul viso (anche questa una maschera, ma di altro tipo rispetto a Halloween) per alcuni minuti. Per le pelli grasse, un toccasana.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA