Tv e smartphone i “killer” delle coppie: rapporti in crisi anche sotto le lenzuola

Tv e smartphone i “killer” delle coppie. Rapporti in crisi anche sotto le lenzuola
di Ida Di Grazia

Tutti quelli che hanno una tv hanno il 6 per cento di probabilità in meno di fare sesso. A scoprirlo una ricerca effettuata dall'Università del Delaware (Usa), secondo la quale nel mondo le persone sembrano preferire la compagnia elettronica ovvero quella della televisione, rispetto a quella umana. I ricercatori sono convinti che la riduzione del 6 per cento dei rapporti sessuali sarebbe una «stima prudente» e aggiungono che «il vero killer della salute sessuale» probabilmente è lo smartphone. Solo che la ricerca è stata condotta prima della loro capillare diffusione.

Nello studio, pubblicato sul National Bureau of Economic Research, sono state coinvolte quasi 4 milioni di persone provenienti da 80 paesi diversi. Dai risultati si evince che nel 2010 una persona media ha fatto sesso circa tre volte al mese, rispetto alle cinque volte calcolate nel 1990.

«La nostra popolazione di studio risiede in paesi a basso e medio reddito e sono stati intervistati in gran parte intorno al 2010, prima della diffusa disponibilità degli smartphone», spiegano i ricercatori. «Nei paesi dove sono onnipresenti, gli smartphone potrebbero essere il vero killer della vista sessuale», aggiungono. I risultati suggeriscono inoltre che reddito, età o livello di istruzione non influenzano la frequenza dei rapporti tra i possessori della tv.

Secondo i ricercatori, il sesso e la televisione sono da considerarsi attivita' da fare nel tempo libero.

Se il prezzo delle tv e degli abbonamenti diminuisce, allora anche la frequenza sessuale potrebbe calare.
Lunedì 27 Agosto 2018, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 27-08-2018 22:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP