Anna Mazzamauro: «Paolo Villaggio? Un grande snob, era amico solo di attori famosi»

3
  • 1590
«Uno snob spaventoso». Così Anna Mazzamauro definisce Paolo Villaggio a diversi anni dalla morte dell'attore con il quale ha lavorato fianco a fianco per diversi anni. L'attrice racconta a Pierluigi Diaco, nella puntata di Io e te di venerdì 9 agosto, il rapporto con il ragionier Fantozzi, spiegando che era ben diverso da quello nella finzione.

«Un giorno gli ho chiesto perché non eravamo amici e lui mi ha risposto ‘perchè io sono amico solo degli attori ricchi e famosi’, al punto che, in 20 anni, non abbiamo mai pranzato insieme», continua la Mazzamauro. A distanza di anni però spiega come per lei siano stati importanti quei film in cui interpretava la signorina Silvani: «Solo adesso riesco a capire quanto sia stato importante Fantozzi. Perché solo adesso capisco la grandezza di Paolo Villaggio che mi ha viziata per intelligenza e bravura».

L'attrice poi parla della sua passione per il teatro, spiegando che per lei è come una droga: «Se si è atipiche come me, non brutte, in teatro si può vincere. Invece, al cinema, esiste al definizione di prima donna, anziano, giovane, new entry».
Venerdì 9 Agosto 2019, 17:52 - Ultimo aggiornamento: 10 Agosto, 11:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-08-10 19:51:39
È risaputo che i genoani sono dei montati
2019-08-10 11:20:20
Lo stereotipo del sessantottino.
2019-08-10 11:20:09
Lo stereotipo del sessantottino.

QUICKMAP