Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Eduardo De Crescenzo canta «Marechiare», un cartoon per Salvatore Di Giacomo

Venerdì 20 Maggio 2022
Eduardo De Crescenzo

«Marechiare» è il nuovo singolo, disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming, di Eduardo De Crescenzo, che anticipa l’uscita, prevista per il 26 maggio, dell’album contenuto nel cofanetto «Avvenne a Napoli passione per voce e piano», un progetto che l'artista napoletano dedica sue radici musicali e alla sua città. Il classico digiacomiamo è accompagnato su YouTube da un videoclip con la regia, i disegni e animazione di Michele Bernardi e la direzione artistica di Elisabetta Sgarbi.

L’occhio del regista, in perfetta sintonia con l’interpretazione degli artisti, coglie con divertita eleganza gli aspetti ironici del brano. La canzone, scritta nel 1885 da Salvatore Di Giacomo su musiche di Francesco Paolo Tosti, narra di una finestra con panorama mozzafiato a “Marechiare”, piccolo borgo nel quartiere di Posillipo a Napoli. Si tratta di una finestra senza particolari meriti architettonici che diventerà famosa in tutto il mondo solo grazie a questo brano. Nel libro, “Storie del Canzoniere napoletano”, contenuto nel cofanetto, Federico Vacalebre racconta storie e leggende di «Marechiare». Michele Bernardi disegna Eduardo e Julian che si aggirano nelle strade di Napoli alla ricerca di questa famosa finestra, incontrano Federico Vacalebre…

Il cofanetto racchiude il cd «Avvenne a Napoli passione per voce e piano» pubblicato e distribuito dall’etichetta discografica Betty Wrong Edizioni Musicali di Elisabetta Sgarbi, e il libro «Storie del canzoniere napoletano» pubblicato e distribuito da La nave di Teseo.Nel cd la voce iconica di Eduardo De Crescenzo e il pianoforte eurocentrico di Julian Oliver Mazzariello interpretano venti grandi classici napoletani. Insieme ripercorrono il prestigioso canzoniere dai suoi esordi, intorno al 1800, fino al 1950, quando con lo sbarco degli americani arriverà in Italia il jazz e la musica cambierà per sempre. Come in una macchina del tempo, alla ricerca del suono perduto, trasportano l’ascoltatore nelle atmosfere di un mondo artistico incantato che raccontò in versi e in musica la bellezza della città e il suo umano sentire. 

Video

Il libro «Storie del canzoniere napoletano» di Federico Vacalebre, racconta gli umori musicali, culturali, ma anche storici, politici e sociali che determinarono la gloria e la caduta di un fenomeno artistico, la canzone classica napoletana, che ancora identifica, insieme con l’Opera, la musica italiana nel mondo.Il libro si apre con uno scritto suggestivo di Eduardo De Crescenzo che descrive la genesi e le motivazioni del progetto.

«Sono orgogliosa di accompagnare come editore (nella duplice veste di editore di libri e di editore musicale) Eduardo De Crescenzo in un’opera che è già un classico contemporaneo. Eduardo, insieme con Julian Oliver Mazzariello e Federico Vacalebre, ha raccolto un patrimonio disperso di suoni, parole e storie dimenticate, e gli ha dato nuova vita, come è proprio dei grandi artisti», racconta Elisabetta Sgarbi.

Il progetto sarà presentato il 6 giugno al teatro Mercadante di Napoli (concerto già sold out) e il 3 luglio al teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, nell’ambito della rassegna «La Milanesiana« ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi.

Ultimo aggiornamento: 13:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA