Gianni Fiorellino torna a suonare dopo il Covid: «Un vero live in streaming e gratuito»

Mercoledì 11 Novembre 2020 di Gennaro Morra
Gianni Fiorellino nel suo studio di registrazione

È fermo dal 7 ottobre, quando si esibì a un evento privato. Il giorno dopo scoprì di essere positivo al Covid-19 e da quel momento per lui e la sua famiglia è cominciata una piccola odissea, che lo ha portato a scontrarsi con la lentezza e la negligenza dell’Asl Napoli 3, arrivata a spedire l’esito di un tampone a un suo omonimo. Ora che quel brutto periodo ormai è alle spalle e tutta la sua famiglia è risultata negativa ai test eseguiti più di 15 giorni fa, Gianni Fiorellino ha voglia di tornare a suonare, nonostante le disposizioni emanate dalle autorità per fermare la diffusione del nuovo coronavirus abbiano chiuso di nuovo ristoranti e teatri.

«Quelli erano i posti dove in genere portavo la mia musica: le cerimonie che si organizzavano nei ristoranti e alcune sale cittadine, dove proprio di recente, prima che scoppiasse la pandemia, avevo proposto delle date, facendo registrare il tutto esaurito – spiega il cantante –. Ora che hanno chiuso il comparto ristorazione e quello dello spettacolo, non resta che raggiungere il pubblico attraverso i canali virtuali». Ma Fiorellino è andato oltre la solita diretta social: «Sentivo l’esigenza di esibirmi in un vero e proprio concerto, ma avvertivo anche da parte del pubblico una fame di musica dal vivo – confessa il 38enne –. Così, insieme ai miei musicisti, ho deciso di mettere su un vero e proprio spettacolo, un live di due ore che sarà trasmesso in streaming sulla mia pagina Facebook ufficiale. Un regalo che voglio fare a me stesso e ai fan».

LEGGI ANCHE Covid, Gianni Fiorellino è negativo: «Fine di un incubo, ma in Campania è caos»

Ovviamente, lo show si svolgerà rispettando tutte le regole di sicurezza: «Io e il gruppo saremo in un luogo ampio e saremo ripresi da otto telecamere guidate a distanza da Gianluca Allotta, che curerà la regia dello spettacolo, offerto da Leone Produzioni, da una sala adiacente – spiega Fiorellino –. Naturalmente, i musicisti (Mariano Barba alla batteria, Pasquale De Angelis al basso e Raffaele Salapete alle chitarre) e i fonici (Carmine Giordano e Francesco Moccia) indosseranno tutti la mascherina e resteranno a distanza di sicurezza».

Allora l’appuntamento virtuale è fissato per domenica 15 novembre alle 18: «Credo che nel mio genere musicale sia la prima volta che viene proposta una esibizione di questo tipo e magari faremo da apri pista – sostiene il cantante –. Sarà come assistere a un mio live stando comodamente a casa. Mancheranno solo i giochi di luce, ma per quelli c’è bisogno di stare a teatro. Ero anche disposto a prenderne uno, ma li hanno chiusi tutti. Perciò dobbiamo accontentarci di un posto più piccolo, ma posso assicurare che intensità e magia non mancheranno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA