Stefano D’Orazio, gli ultimi versi con il cuore nella Capitale

Domenica 8 Novembre 2020 di Mattia Marzi
Stefano D Orazio, gli ultimi versi con il cuore nella Capitale

L’espansività, la generosità, la convivialità. Il saper prendere con leggerezza anche le cose più serie. Come la malattia con la quale combatteva da tempo, una disfunzione del sistema immunitario che per il coronavirus ha rappresentato una via d’accesso facilissima. Stefano D’Orazio, lo storico batterista dei Pooh, unica anima romana di una band composta da lombardi (Facchinetti), emiliani (Negrini e Battaglia), toscani (Fogli) e veneti...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA