Sanremo 2021, diretta terza serata. La classifica: Ermal Meta ancora primo. Orietta Berti seconda nei duetti

Giovedì 4 Marzo 2021
Sanremo 2021, diretta terza serata: duetti, Noemi e Neffa fuori sincrono. Omaggio a Dalla dei Negramaro

Sanremo 2021, la diretta della terza serata del Festival dedicata a cover e duetti. Si parte con i Negramaro e il loro tributo a Lucio Dalla. La co-conduttrice della serata è la top model Vittoria Ceretti (chi è), mentre il "quadro" di Achille Lauro vede la partecipazione di Emma Marrone e Monica Guerritore. Torna all'Ariston anche Zlatan Ibrahimovic, pronto a duettare con l'allenatore (e amico) Sinisa Mihajlovic.

Sanremo 2021, scaletta della terza serata: i duetti. Ospiti i Negramaro con il tributo a Lucio Dalla

 

La diretta

Ore 02.24. La top 10 generale: 10) Maneskin 9) Orietta Berti 8) Extraliscio e Davide Toffolo 7) Malika Ayane 6) Lo Stato Sociale 5) Irama 4) Arisa 3) Willie Peyote 2) Annalisa 1) Ermal Meta.

Sanremo 2021, classifica serata cover: Ermal Meta primo, seconda Orietta Berti

Ore 01.29. Ecco la classifica: 26) Coma_Cose 25) Random 24) Gio Evan 23) Bugo 22) Aiello 21) Francesca Michielin e Fedez 20) Fasma 19) Francesco Renga 18) Madame 17) Noemi 16) Malika Ayane 15) Fulminacci 14) Colapesce Dimartino 13) Irama 12) Gaia 11) Lo Stato Sociale 10) Ghemon 9) La rappresentante di lista 8) Max Gazzè 7) Annalisa 6) Maneskin 5) Arisa 4) Willie Peyote 3) Extraliscio e Davide Toffolo 2) Orietta Berti 1) Ermal Meta.

Ore 01.54. Aiello con Vegas Jones porta all'Ariston "Gianna".

Ore 01.48. Si esibisce ora Ermal Meta con la Napoli Mandolin Orchestra sulle note di "Caruso" di Lucio Dalla.

Ore 01.40. Arriva il turno di Max Gazzè con Daniele Silvestri e la Magical Mistery Band.

Ore 01.33. Tocca ora a Malika Ayane con "Insieme a te non ci sto più".

Ore 01.25. Si esibiscono di nuovo i Negramaro con un medley.

Ore 01.13. I Coma_Cose con Alberto Radius e Mamakass portano "Il mio canto libero".

Ore 01.07. Colapesce Dimartino eseguono "Povera Patria" di Franco Battiato.

Ore 01.01. Gaia canta "Mi sono innamorato di te" di Luigi Tenco con Lous and The Yakuza.

Ore 00.55. Tocca ora ad Annalisa, accompagnata da Federico Poggipollini, sulle note di "La musica è finita".

Ore 00.48. Canta Lo Stato Sociale, con la partecipazione di Emanuela Fanelli e Francesco Pannofino, la canzone "Non è per sempre".  Alla fine della canzone i due attori si uniscono alla band per elencare una quantità di cinema e teatri chiusi in tutta Italia per la pandemia che non sanno se potranno riaprire. «Ma non sarà per sempre, i nostri fiori non sono ancora rovinati», è la chiusura di Pannofino. L'orchestra tributa l'unica standing ovation possibile quest'anno all'Ariston, quella dei musicisti. «Questo è il nostro saluto al mondo dello spettacolo», dice Amadeus.

Ore 00.38. Occhialetti, cattedra, e un gruppo di studenti fra i banchi (a rotelle). Madame in versione professoressa porta in scena all'Ariston «il tema dell'incomunicabilità». La giovane rapper veneta ha scelto infatti di cantare 'Prisencolinensinainciusol', il celebre e controverso brano di Adriano Celentano del 1972 considerato il primo rap della musica italiana. Una scelta coraggiosa per un brano con un testo 'nonsense' che si basa su una tecnica recitativa che utilizza suoni onomatopeici. «Oggi parliamo dell'incomunicabilità», ha detto ai suoi 'studenti' la cantante 19enne. Nonostante l'incomprensibilità del titolo, il messaggio è chiaro.

Ore 00.37. Dopo un altro duetto Fiorello-Amadeus, riprende la gara.

 

Ore 00.23. Monica Guerritore è Penelope stasera sul palco dell'Ariston, «sono una donna senza voce, nessuno mi ascolta», per accompagnare il quadro di Achille Lauro sulle note dell'omonimo brano dell'artista che lo interpreta con Emma. Truccato come una statua greca, la tunica dorata, circondato da colonne, Lauro rappresenta «il pop: sono presente, passato, tutti, nessuno, l'universale condannato a una lettura disattenta e superficiale, divento banale, mi riducono a un'idea, ma ero molto di più. Il pregiudizio è benedizione, il giudizio è condanna, Dio benedica gli incompresi». Guerritore ricorda che l'Ariston appartiene agli attori: «Spero di tornare prestissimo, con colleghi, tecnici, maestranze. Il 27 - sorride - ricominciamo».

Ore 00.10Donato Grande, il 'bomber' di Powerchair Football, incontra il suo idolo Zlatan Ibrahimovic sul palco di Sanremo 2021. Il giocatore di calcio su sedia a rotelle elettronica è presente all'Ariston per rappresentare lo sport paralimpico italiano. Amadeus realizza il suo sogno di grande tifoso del Milan: gli fa incontrare Ibra e lo fa palleggiare sul palco con lui. «Fai passaggi migliori di quelli della mia squadra», ironizza Ibra. La presenza di Grande diventa per Amadeus anche l'occasione di sensibilizzare il pubblico contro le barriere architettoniche che rendono la vita difficile a persone con disabilità motorie. «Ricordiamocelo quando parcheggiamo l'auto all'angolo della strada, bloccando le discese per le sedie a rotelle», dice il conduttore e direttore artistico del festival.

Ore 00.03. Arisa con Michele Bravi esegue "Quando" di Pino Daniele.

Michele Bravi a Sanremo, il duetto con Arisa sulle note di Pino Daniele: dall'incidente al ritorno all'Ariston

Ore 23.57. La rappresentante di lista canta "Splendido Splendente" con Donatella Rettore.

Ore 23.32. Ibrahimovic annuncia Sinisa Mihajlovic. I due ripercorrono le tappe della loro amicizia. Poi il duetto, con l'aiuto di Fiorello e Amadeus, sulle note di "Io vagabondo" dei Nomadi.

 

Ore 23.22. Ghemon con i Neri per Caso ora sul palco di Sanremo.

Ore 23.10. Giò Evan si esibisce con i cantanti di The Voice Senior sulle note degli 883.

Ore 23.04. Zlatan Ibrahimovic, presenza fissa al festival di Sanremo, entra in scena solo alle 23 passate. Causa incidente in autostrada da Milano e arrivo rocambolesco. «Dopo tre ore fermi in macchina, ho chiesto all'autista di farmi scendere. Ho fermato un motociclista e gli ho chiesto di portarmi a Sanremo - racconta lo stesso Ibra -. Meno male era un milanista». Avventura alla Steven Seagal «per salvare mio festival non tuo», dice rivolgendosi ad Amadeus, prima di ammonirlo sulla quarta regola: «Dovevate venire tutti da me ieri perché se Zlatan non va a festival, festival va a Zlatan». «Orchestra in corridoio, artisti in sala, tu in cucina che prepari caffè. E Achille Lauro in garage che controlla le macchine, così ladri non entrano e non rubano perché hanno paura».

Ore 23.00«Mi hanno detto che somiglio a D'Alema. Hai Capito? Mia moglie mi ha chiamato e mi ha detto che è vero. Questa cosa mi manda fuori di testa». Fiorello scherza così sul palco dell'Ariston sui commenti social del suo nuovo look, con capelli e baffetti brizzolati. «Basta, me li taglio», dice tirando fuori un rasoio elettrico. Amadeus si offre di fare da barbiere e taglia. «Ecco adesso sei tornato George Clooney».

Ore 22.58. La gara riprende con Orietta Berti e Le Deva con "Io che amo solo te".

Ore 22.55. Altro ospite, l'attrice Valeria Fabrizi, con cui Amadeus presenta il prossimo cantante in gara.

 

Ore 22.42. Entra l'ospite Antonella Ferrari, l'attrice che ha raccontato con il teatro la sclerosi multipla.

Ore 22.36. Willie Peyote si esibisce con Samuele Bersani con il pezzo "Giudizi universali".

Ore 22.31. Si esibisce ora Random con The Kolors sulle note di "Sono un ragazzo fortunato".

Ore 22.19. Tocca ora ai Maneskin con Manuel Agnelli con "Amandoti".

 

Ore 22.14. L'esibizione registrata dalle prove di Irama che, con la voce di Guccini, canta "Cyrano".

Ore 22.08. Francesca Michielin e Fedez hanno pensato a un medley fresco e originale che spazia tra i generi, omaggiando la storia della musica italiana, con un arrangiamento in continua evoluzione in cui hanno voluto coinvolgere ogni singolo elemento presente in orchestra. Il medley parte morbido, tra piano e archi che accennano a «Del verde» la ballad di Calcutta, che lentamente si trasforma in un «Le cose in comune» di Daniele Silvestri, in una inedita versione brass band ispirata all'era delle grandi orchestre jazz di Benny Goodman e in cui riecheggia «It's oh so quiet» di Björk. Con uno scatto estemporaneo, gli archi catapultano in atmosfere Ska/Punk in cui va a incastonarsi l'originale versione di «Felicità» della coppia Albano e Romina, dove fa incursione anche «Fiumi di Parole» dei Jalisse. Il cerchio si chiude e tornano le atmosfere più soft che accolgono «Non Amarmi» di Aleandro Baldi e Francesca Alotta in una versione j-pop all'italiana. È anche un omaggio musicale al duetto, il format sanremese per eccellenza che negli anni, sul palco dell'Ariston, è diventato cult.

 

Ore 22.02. Bugo si esibisce con i Pinguini Tattici Nucleari sulle note di Lucio Battisti.

Ore 21.58. Fasma e Nesli si riesibiscono dopo la pubblicità.

Ore 21.49. Fasma si esibisce con Nesli con "La Fine". Ancora un problema tecnico: stavolta il microfono di Fasma non funziona. Amadeus interrompe l'esibizione.

 

Ore 21.50«Sono affranto, tu non lo sai Amadeus perché non leggi, non vai sui siti: mi ero limitato a fare due battutine su Zingaretti... E tu Nicola che fai? Ti dimetti? Si può essere così suscettibili per due battutine? Ha detto 'mi dimetto, mi vergogno, qui si parla solo di poltronè. Ma che altro posso fare io? Adesso mi sento in colpa per gli amici del Pd». Fiorello dedica una delle sue incursioni alle dimissioni del segretario dem, che aveva citato nella prima puntata nel monologo con le poltrone vuote. Poi azzarda una previsione politica: «Secondo me succede questo: Franceschini diventa segretario. Ora, Zingaretti, posso darti un consiglio? Le opzioni sono due, o si candida a sindaco di Roma o va a fare l'opinionista dalla D'Urso. Questa non è satira politica, è realtà».

Ore 21.43. Vasco Rossi, dopo la parodia di Fiorello di ieri, risponde allo showman con dei messaggi audio.

Sanremo 2021, Vasco Rossi risponde alla parodia di Fiorello: «Canzone scritta per te, sei un "umarell"»

Ore 21.32. Gli Extraliscio con Davide Toffolo si esibiscono con Peter Pichler.

Ore 21.22. È il turno di Francesco Renga con Casadilego.

Ore 21.19. Entra in scena la co-conduttrice della serata, la top model Vittoria Ceretti.

Vittoria Ceretti, chi è la top conduttrice della terza serata di Sanremo: modella classe '98, ha già sfilato in tutto il mondo

Ore 21.15. Fulminacci in scena con Valerio Lundini e Roy Paci sulle note di "Penso Positivo".

Ore 21.09. La gara comincia con Noemi che si esibisce con Neffa sul brano "Prima di andare via". Per un problema tecnico ad un computer la voce di Neffa era un po' in ritardo nei primi 30 secondi e il cantautore è sembrato fuori sincrono con la partner nell'attacco del pezzo. Noemi ha poi ripreso il pezzo quando ha iniziato a cantare da sola e la prosecuzione è andata bene.

Ore 21.02. Gaffe di Amadeus, che dopo l'esibizione saluta i Negramaro, quando invece dovevano restare sul palco per un'altra performance. Giuliano Sangiorgi glielo fa notare e il conduttore si scusa. Fiorello scherza con il cantante salentino: «Perdonalo...».

Sanremo 2021, gaffe di Amadeus con Giuliano Sangiorgi. Fiorello scherza: «Perdonalo»

Ore 20.56. Il festival rende omaggio a Lucio Dalla, con 4 marzo 1943, il brano che presentò proprio a Sanremo 50 anni fa e giorno della sua nascita, nell'inedita versione dei Negramaro, riprendendo l'originale non censurato, con l'accompagnamento dell'orchestra. Giuliano Sangiorgi ha indossato anche gli iconici occhiali rotondi tanto amati dal cantautore bolognese e sul finale lo ha ricordato riproponendo la sua mimica inconfondibile. «Buon compleanno, Lucio», ha poi aggiunto Amadeus.

Ore 20.54. La serata si apre con la tradizionale sigla del festival, che fin qui era stata accantonata. Fiorello scherza: «Finiremo tardissimo». A Sanremo torna la storica sigletta "Perché Sanremo è Sanremo". Amadeus e Fiorello hanno aperto la terza puntata del 71esimo festival di Sanremo entrando in scena col sottofondo della storica sigla scritta da Pippo Caruso, e andata in onda per la prima volta nel 1995, nel festival condotto da Pippo Baudo. La musica fu un successo tale da essere poi riutilizzata anche in altre successive edizioni. Fiorello in apertura ha infatti ricordato sia il maestro Pippo Caruso che il conduttore Pippo Baudo. Un modo per aprire e rendere omaggio alla serata delle cover, che ripercorrono molti grandi successi della musica italiana.

Ultimo aggiornamento: 5 Marzo, 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA