Gran Trittico Lombardo
a Izagirre, Nibali quinto

Lunedì 3 Agosto 2020 di Carlo Gugliotta
Lo spagnolo Gorka Izagirre
Dalla pioggia spunta Gorka Izagirre. Il corridore basco è riuscito a vincere l’inedito Grande Trittico Lombardo, corsa di un giorno nata dall’unione di intenti tra la Coppa Agostoni di Lissone, la Tre Valli Varesine di Varese e la Coppa Bernocchi di Legnano. A causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, i tre organizzatori delle tre gare hanno deciso di unire le forze e creare un’unica gara, al fine di regalare una bellissima giornata di festa a una zona particolarmente colpita dal Coronavirus.
La gara resterà nella storia anche perché è stato uno dei primissimi eventi sportivi in Italia che ha permesso l’accesso del pubblico, seppure in maniera controllata. Ad oggi, infatti, il pubblico non può essere presente nelle zone di partenza e di arrivo delle gare ciclistiche. Il comitato organizzatore del Grande Trittico Lombardo ha invece pensato bene di mettere a disposizione un numero limitato di pass, che sono stati messi a disposizione online, al fine di controllare gli accessi e il numero di persone presenti.
Un meteo autunnale, con pioggia e venti gradi, hanno fatto da contorno al successo dell’Astana, che ha visto non solo la vittoria di Izagirre ma anche il secondo posto di Alex Aranburu, talento di 24 anni ingaggiato dal Team Caja Rural - Seguros RGA. In terza posizione si è piazzato il campione olimpico Greg Van Avermaet.
Izagirre è riuscito a centrare la fuga vincente nonostante la grande prova della Trek-Segafredo, che nel finale ha lavorato in blocco per permettere a Vincenzo Nibali di esprimersi al meglio. Purtroppo, una foratura ha messo fuori gioco Giulio Ciccone proprio nel momento in cui la corsa è esplosa, ma Izagirre sembrava davvero avere un’altra gamba rispetto agli altri, ed è riuscito a conquistare una vittoria bellissima.
Non ha nulla da recriminare Nibali, che alla fine ha chiuso in quinta posizione: “Il piano del team era quello di permettere a me e a Giulio di esprimerci al meglio. Purtroppo lui ha avuto una foratura nel momento peggiore. Nel finale ho cercato in tutti i modi di attaccare, ma ero troppo controllato per riuscire ad andare via da solo”.
Il Grande Trittico Lombardo è stato il penultimo test per i corridori che vogliono puntare al successo alla Milano-Sanremo di sabato. Mercoledì ci sarà infatti la Milano-Torino, che offrirà le ultime indicazioni in vista della Classicissima. A questo proposito, RCS Sport e il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, sono riusciti a trovare un accordo riguardo il passaggio della gara di sabato: la corsa attraverserà la città piemontese, ma il primo cittadino sottolinea: «Gli eventi atmosferici delle ultime 48 ore non consentono alcuna realizzazione relativamente a qualsivoglia manutenzione e/o adeguamenti indispensabili delle sedi stradali interessate di competenza. Per questo motivo, la responsabilità sulla sicurezza dei partecipanti e dell’intera carovana non può essere posta a carico di questo Ente». Ultimo aggiornamento: 19:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA