Cristian Lubrano campione d'Europa 2022 ad Antalya

Cristian Lubrano sul gradino più alto del podio
Cristian Lubrano sul gradino più alto del podio
di Diego Scarpitti
Lunedì 21 Novembre 2022, 19:06
2 Minuti di Lettura

Tuta bianca e tricolore in bella mostra. Svetta sul gradino più alto del podio e impugna nella mano sinistra l’ambito e meritato trofeo. Ad Antalya risuona l’Inno di Mameli e si parla napoletano con Cristian Lubrano campione d’Europa 2022. Aggiunge un altro titolo alla sua già nutrita collezione il valente e possente 46enne.

 

«I miei sacrifici sono stati ripagati. Senza dimenticare le non poche rinunce e il corretto stile alimentare. Ne è valsa la pena, perché questo è il mio sport, la mia passione, la mia vita e non mi pesa affatto», racconta entusiasta Lubrano, che ha dominato la Wako European Kickboxing Championship. In Turchia il plurititolato campione ha battuto il rumeno Robert Mihail Ionescu in semifinale, prevalendo poi sul tedesco Roman Kaminski in finale. «E’ stata una settimana dura, considerato il drammatico attentato che ha dilaniato il centro di Istanbul», afferma Cristian. «E’ stato un Europeo decisamente insolito», avverte.

Caparbietà e determinazione. «Dritto all’obiettivo», afferma convinto. Il suo un repertorio ampio: gancio, montante, diretto ma anche calcio frontale, semicircolare e laterale. «Mi sentivo in forma, vista la preparazione lunga e adeguata che è durata l’intera estate», tiene a precisare Lubrano. «In un anno ho conquistato l’argento mondiale, il campionato italiano e l’Open di Bristol categoria 94 kg». Insomma un bel ruolino di marcia. «Mi sono fatto trovare pronto all’appuntamento continentale», ribadisce soddisfatto il re del Vecchio Continente. «Recupero sprint in finale negli ultimi dieci secondi: sono riuscito nell’intento europeo», conclude galvanizzato Lubrano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA