Il Posillipo all'HaBaWaBa, Cufino:
«Intatta la magia della rassegna clorata»

Lunedì 30 Agosto 2021 di Diego Scarpitti
Posillipo

«Happy Baby Water Ball». Ritorna finalmente il «gioco con la palla in acqua» per la gioia dei bambini. Riparte il più grande evento giovanile di pallanuoto e l’HaBaWaBa non si limita soltanto ad essere un acronimo carino da pronunciare e ricordare. Fino al 5 settembre il Bella Italia & EFA Village di Lignano Sabbiadoro ospiterà la rassegna clorata «supported by» FinaLenComen, Fin e Coni. Guidato sul piano vasca da Gianmarco Abbate (under 10) ed Elios Marsili (under 12) e sostenuto da Davide Truppa, il Posillipo (foto Prandi Service) proverà a farsi valere come sempre. La pandemia ha messo in ginocchio lo sport, ma non è riuscita a cancellare quel sogno chiamato HaBaWaBa: dopo la cancellazione del 2020, si riprende di slancio con l’HaBaWaBa International Festival e l’HaBaWaBa Plus 2021. I due più grandi eventi di pallanuoto giovanile al mondo, entrambi creati e organizzati dalla Waterpolo Development, concentrati in un’unica settimana.

Numeri «ridotti» causa Covid-19 ma decisamente importanti: ben 59 squadre provenienti da Italia, Ungheria, Francia e Slovacchia. Si contano 698 le bambine e i bambini partecipanti. «Per la Waterpolo Development è un’enorme soddisfazione essere riusciti a organizzare nuovamente la duplice kermesse. Con la pandemia, le necessarie misure anti-Covid attuate nell’ultimo anno e la crisi delle società sportive rischiavamo di disperdere tutto ciò che l’HaBaWaBa ha rappresentato dal 2008 a oggi: un appuntamento che permette ai bambini di scoprire il mondo e le sue diversità, di sperimentare il valore delle regole, di incontrare gli altri e stare con loro, di gestire le emozioni, di conoscere la realtà attraverso tentativi ed errori, di provare a risolvere i problemi in autonomia e in squadra. Di prepararsi alla vita», spiega il presidente Bruno Cufino

Per ragioni di sicurezza previsto un protocollo da rispettare: tutti i partecipanti sopra i 12 anni (giocatori, allenatori, accompagnatori e genitori) dovranno esibire il Green Pass. «Siamo certi che la magia dell’HaBaWaBa resterà intatta. Anzi, dopo questa lunga attesa e tanto penare, la gioia per «il gioco della palla in acqua» esploderà più forte che mai, con l’obiettivo di trasmettere i valori dello sport e della convivenza civile», prosegue Cufino. «Ringrazio profondamente bambini, allenatori, club, genitori, che hanno risposto con entusiasmo e reso possibile il grande ritorno dell’HaBaWaBa. E ovviamente i nostri sponsor TurboC.A.G. ChemicalCompact Goals e Ossidabile: senza di loro l’HaBaWaBa non ce l’avrebbe fatta». 

Nuovo fornitore dell’HaBaWaBa International Festival e dell’HaBaWaBa Plus la C.A.G. Chemical, azienda leader nel settore dei prodotti chimici per piscine. «Siamo contenti di avere accanto a noi un partner come C.A.G., che ben conosce le esigenze del mondo degli sport acquatici. Con l’aiuto di questa azienda riusciremo a garantire massima sicurezza in piscina per tutti i piccoli atleti dell’HaBaWaBa», osserva Cufino, presidente della WD. «Sul nostro logo c’è un bambino e quindi non potevamo che affiancare il nostro nome a quello dell’HaBaWaBa e prestare il nostro impegno per la salute e la salubrità delle acque degli impianti in cui si svolgono gli eventi HaBaWaBa. Abbiamo avuto tanto dal mondo della pallanuoto e credo che questo fosse il momento di restituire qualcosa”, conclude l’ingegnere Giovanni Capizzi, presidente e Ceo di C.A.G. Chemical, nel recente passato fornitore ufficiale del Circolo Nautico  Posillipo, Circolo Canottieri Napoli, Circolo Canottieri Ortigia, nonché l'unico fornitore della 30esima edizione estiva delle Universiadi 2019.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA