Indoor Rowing napoletani sugli scudi
Di Mauro abbassa il record del mondo

Giovedì 26 Marzo 2020 di Gianluca Agata
Gennaro Di Mauro
L’isolamento per il Covid-19 non ferma il remoergometro nazionale con i canottieri azzurri che utilizzando le macchine della Concept 2, non interrompono mai gli allenamenti, si mettono alla prova, gareggiano contro se stessi e contro gli altri sulle diverse distanze verificando online i tempi da battere. E battono i record del mondo. E' il caso del napoletano Gennaro Di Mauro che, con il tempo di 15.20.3, ha battuto il precedente limite Mondiale della categoria 17-18 anni sulla distanza dei 5000 metri. Il 19enne partenopeo  ha confermato il suo eccellente momento di forma con una prestazione davvero brillante.
Due italiani si sono contesi, in poche ore, il primato del mondo dei 5000 metri della categoria 30-39 pesi leggeri. Prima Martino Goretti, azzurro delle Fiamme Oro, ha stabilito con 15.56.9 il nuovo record. Ma la sua impresa è durata poche ore in quanto gli ha risposto immediatamente Pietro Willy Ruta, compagno di squadra delle Fiamme Oro, che ha abbassato ancora il primato sulla stessa distanza fermando il tempo a 15.49,6. A Goretti è rimasto, però, il record fissato sui 10000 metri, sempre nella categoria pesi leggeri, in 32 minuti e 54,2 secondi.
Oltre ai primati mondiali cadono anche alcuni record italiani. LO stabiese Giovanni Abagnale, della Marina Militare ha superato il precedente limite italiano sui 5000 metri (categoria 19-29) fermando il crono a 15.9.5. Il triestino Antonio Zonta (40-49) ha battuto, invece, quello nazionale nella prova da un minuto riuscendo a percorrere nel tempo stabilito ben 402 metri. Il giovanissimo Giulio Sicignano, atleta del RYCC Savoia, di primati italiani ne ha demoliti addirittura tre in un sol giorno, della categoria 15-16 anni. Sicignano ha coperto i 1000 metri in 3.12.8, i 100 metri in 16 secondi, e nella prova di 4 minuti ha percorso 1217 metri.


  © RIPRODUZIONE RISERVATA