Napoli Futsal-Pescara 6-4: gli azzurri
volano in classifica e salutano il PalaCercola

Sabato 11 Dicembre 2021 di Diego Scarpitti
Fernandinho-Coelho-Hozjan

Tra gli applausi dei tifosi. Finisce così il 2021 del Napoli Futsal al PalaCercola. Capitan Fernando Perugino e compagni regalano l’ultima gioia ai sostenitori azzurri nel palazzetto riqualificato dalla Regione Campania in occasione delle Universiadi 2019: Pescara battuto 6-4 e distanziato in classifica. Vola a quota 23 punti il club allenato da Piero Basile e si avvicina l’accesso alla Final Eight di Coppa Italia. La doppietta di Bruno Coelho, la rete di Nejc Hozjan, la firma di Luca De Simone, il primo gol stagionale di Renzo Grasso e il sigillo di Rodolfo Fortino stendono gli abruzzesi di Saverio Palusci.

Luis Turmena in campo ed è una bella notizia. Dopo la botta rimediata in Calabria, il talentuoso classe 1991 schierato nel quintetto base. E proprio il numero 17 imbecca il vantaggio partenopeo. Strada spianata per l’universale Coelho, che porta in vantaggio i padroni di casa (8’10”). Sventa la minaccia del possibile pareggio De Simone. Si organizzano gli ospiti, prendono le contromisure e realizzano il sorpasso nel giro di un minuto, prima con il centrale difensivo Juliao Ferreira Murilo (11’04”), poi con il laterale Goncalves Misael (12’07”). Il Pescara ribalta il punteggio. Prevale, però, la forza e la reazione del Napoli con Hozjan: 2-2 (14’) e abbraccio doveroso con Turmena. «Regalo di Natale anticipato» e analisi corretta del telecronista Fabio Morra. Termina ad armi pari il primo tempo.

Fernandinho, già protagonista nell’ultimo turno, riscatta la leggerezza del precedente 1-2, ruba palla e serve il compagno: 3-2 ad opera di Coelho (22’29”). Dal possibile 4-2 al 3-3 messo a bersaglio dal pivot Guilherme Gaio Gui (23’22”). Ci pensa il 10 azzurro a legittimare il nuovo vantaggio e a scambiare il cinque con il direttore generale Pasquale Scolavino. Autore del 4-3 De Simone (27’56”).

Marcio Ganho mette le ali sul sinistro di Misael all’incrocio dei pali. La perla di Renzo Grasso distende gli animi: 5-3 (32’52”). Palusci cala il power play. Strepitoso tra i pali e nelle uscite Ganho. Aumenta il ritmo la compagine del presidente Serafino Perugino e trova l’allungo decisivo. La fulminea transizione di Coelho agevola il compito di Rodolfo Fortino: Robocop spedisce il pallone sotto la traversa per il 6-3 (34’18”).

A 3’15” dalla sirena il 6-4 di Gaio Gui non scalfisce le certezze degli azzurri. Timeout di Basile e intervento di Ganho. La 13esima giornata vede prevalere il Napoli. Buon Natale: è il caso di dirlo, nonostante le direttive assurde dell’Unione europea. Martedì 28 dicembre super derby con il Real San Giuseppe, ultimo atto di un’annata da incorniciare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA