Posillipo imbattuto: i rossoverdi
chiudono al primo posto il girone D

Sabato 30 Gennaio 2021 di Diego Scarpitti
Roberto Spinelli

Imbattuto. Non delude le aspettative e riesce nel duplice intento, ovvero consolidare la vetta del girone D, superare nuovamente i biancorossi a distanza di una settimana. Posillipo da applausi alla Scandone, dove sconfigge 8-7 il Savona (1-2, 4-2, 0-2, 3-1). Prova robusta dei ragazzi di Roberto Brancaccio, che fanno del tempio clorato di Fuorigrotta il loro inespugnabile fortino. Ha giovato l’innovativa lezione video, alla vigilia del confronto con la compagine di Alberto Angelini, nell’impianto di viale Giochi del Mediterraneo, grazie al tabellone installato in occasione delle Universiadi 2019. Beneficiari capitan Paride Saccoia e compagni.

Sentiva l’importanza della posta in palio Gianpiero Di Martire e ha tradotto nei fatti quanto annunciato prima della gara. Tripletta per l’attaccante classe 2001, abile a cambiare il corso del match nel secondo periodo. Si fa trovare pronto il figlio d’arte sulla traversa centrata da Giuliano Mattiello, incaricato di tirare il rigore per il fallo cagionato da Valerio Rizzo. Tap in vincente del numero 9, che vale il momentaneo pareggio (2-2). Poi risponde al sorpasso dei liguri con una pregevole palombella (3-3). Non sazio, Di Martire junior porta in vantaggio i suoi (4-3) e la panchina napoletana scatta in piedi ad esultare. Inserisce il turbo Domenico Iodice e la sua controfuga incontrastata agevola la conclusione ravvicinata di Jacopo Parrella: 5-3 e rossoverdi sul +2. In scia la formazione ospite. L’ex Recco Guillermo Molina guadagna il penalty, che capitan Rizzo trasforma a 45” dall’intervallo lungo (5-4).

In apertura di terzo tempo Roberto Spinelli sale in cattedra con un doppio intervento, negando la gioia del gol ad Andrea Patchaliev e Alessio Caldieri. Non è da meno Francesco Massaro, tanto da stregare Parrella in superiorità numerica. L’espulsione definitiva di Andrea Scalzone facilita il 5-5 di Nebojsa Vuskovic. La rete del giocatore di Kotor preludio al sorpasso siglato da Umberto Campopiano sulla sirena (5-6). Insacca da oltre 7 metri il mancino ex Canottieri, artefice di una tripletta, dopo le due reti segnate nella prima frazione di gioco.

Nell’ultimo periodo il Posillipo ristabilisce le gerarchie in vasca e in classifica. Bastano 51” a Giuliano Mattiello per griffare il 6-6. Spinelli replica a mano aperta sul messinese Patchaliev. Ennesimo controsorpasso con Fabio Baraldi, servito alla perfezione da Mattiello (7-6). Poi il botta e risposta tra capitani, in una sfida ben governata dagli arbitri Filippo Massimo Gomez e Giuliana Nicolosi. Tris personale di Rizzo (7-7 a 4’06” dal gong) e Saccoia con l’uomo in più (8-7 a 3’11” dalla fine). A 10” dal termine timeout richiesto da Angelini per l’espulsione del numero 12 rossoverde. Brancaccio invoca grinta e Spinelli smonta il doppio tentativo dei savonesi. Altri tre punti meritati.

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA