Rari Nantes Salerno celebra il derby
con il Posillipo e il centenario

Venerdì 1 Ottobre 2021 di Diego Scarpitti
Rari Nantes Salerno

«Con le braccia e con il cuore». Regular season e centenario. Ai nastri di partenza la Rari Nantes Salerno, pronta a festeggiare l’ambito traguardo. La fascia di capitano sarà affidata a Michele Luongo, attaccante classe 1986, successore di Andrea Scotti Galletta sul ponte di comando. «Mi fa molto piacere rappresentare una società così prestigiosa e storica. Al di là di quelle sportive e tecniche, mi vengono riconosciute delle qualità umane. Darò sempre il buon esempio a tutti i ragazzi della squadra e delle giovanili, per trasmettere il senso di appartenenza alla Rari Nantes Salerno e a quanti lavorano con noi durante la stagione agonistica», spiega il bomber giallorosso alla vigilia del derby con il Posillipo.

Prima giornata di campionato davvero impegnativa. Il match verrà trasmesso in diretta streaming (ore 18) su Waterpolo Channel (telecronaca di Ettore Miraglia e Francesco Postiglione), poiché potranno accedere un numero limitato di spettatori alla piscina Simone Vitale, causa le vigenti restrizioni anti-Covid. «Mi aspetto una vera battaglia, nella quale la differenza non sarà tanto il fattore tecnico ma chi riuscirà a mantenere i nervi saldi. Siamo fiduciosi, anche se dobbiamo sbagliare il meno possibile», dichiara l’allenatore Matteo Citro.  

Si respira entusiasmo in vista del 2022. «Siamo pronti a ripartire. Ci siamo preparati ad affrontare il campionato di serie A1 consapevoli che quest’anno è davvero importante», osserva il presidente Enrico Gallozzi, intervenuto al consueto brindisi presso l’Emanuel Cafe con il direttore sportivo Mariano Rampolla e il team manager Ugo Rampolla. «Ricorderemo le nostre origini. Fa piacere celebrare non tanto il raggiungimento di questo traguardo, bensì guardare al futuro e dare avvio al prossimo centenario», afferma convinto il numero uno rarinantino e vicepresidente Fin Campania. «Sono innumerevoli i giovani che si sono avvicinati allo sport attraverso la nostra società e raccoglieremo in una pubblicazione il significato dell’appartenere alla Rari Nantes Salerno, per non disperdere la memoria storica di quei campioni e dirigenti protagonisti nostri primi 100 anni di attività». 

Ultimo aggiornamento: 14:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA