Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Silvestri maestro benemerito
della Federboxe

Venerdì 27 Maggio 2022
Silvestri maestro benemerito della Federboxe

Una carriera ultratrentennale che continua a raccogliere successi. Il maestro Lino Silvestri, fondatore della Napoliboxe (già Stella di bronzo al merito sportivo del Coni e cintura internazionale della WBC), l’ormai storica scuola di pugilato presente al centro di Napoli da oltre 25 anni, nel quartiere Montesanto, è stato insignito nel corso del consiglio della Federboxe della qualifica di Maestro Benemerito. Un riconoscimento importante per la carriera e per il lavoro svolto con i giovani atleti partenopei, nella scia dei grandi successi del padre, l’indimenticato maestro Geppino Silvestri.

Lino Silvestri dal 1995, dopo aver lavorato per lungo tempo a stretto contatto col padre, ha fatto nascere la Napoliboxe, che nel corso degli anni ha portato decine di titoli nazionali e internazionali, risultando per diversi anni la prima società della città di Napoli nelle classifiche della Fpi e diventando un presidio non solo di sport ma anche di legalità in uno dei quartieri più difficili di Napoli, nonostante l’ubicazione della palestra nei vicoli remoti della zona dei Ventaglieri, nel cuore del quartiere Montesanto.

Butterfly vola ancora e sogna l'oro «Dopo sei anni in finale mondiale»

«Questo riconoscimento fa piacere e ringrazio per questo il consiglio nazionale Fpi con il presidente Flavio D’Ambrosi, il settore tecnico con il coordinatore Biagio Zurlo e il consiglio regionale con il presidente Rosario Africano – spiega il maestro Silvestri -. Rappresenta un’ulteriore conferma del lavoro che quotidianamente, da oltre un quarto di secolo, svolgo insieme ai miei collaboratori per trasmettere ai giovani napoletani i veri valori dello sport. Da sempre lavoriamo a stretto contatto con le istituzioni anche per il recupero dei minori a rischio e alcuni di questi siamo riusciti a portarli a primeggiare sul ring, oltre a dargli una diversa prospettiva di vita grazie allo sport. È la nostra missione e continueremo a farlo perché siamo convinti che solo così possiamo offrire un futuro migliore ai ragazzi di Napoli, soprattutto quelli che vivono nelle aree degradate e che vedono in noi un’ancora di salvezza. Un lavoro che siamo in grado di svolgere anche grazie al supporto dello studio dentistico del dottor Luigi Vittozzi e dello studio Delos del dottor Luigi Loreto, i nostri partner che non ci hanno mai abbandonato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA