Bolivia, arrestato allo stadio
il presidente della Federcalcio

Venerdì 13 Novembre 2020 di Giuseppe Mustica
Bolivia, il presidente della Federcalcio arrestato allo stadio

È stato arrestato allo stadio. Durante l’intervallo della partita tra Bolivia ed Ecuador, valida per la terza giornata delle qualificazioni ai Mondiali del 2022. Marco Rodriguez, presidente della Federcalcio boliviana, è stato prelevato mentre era all’Hernando Siled di La Paz. È accusato di irregolarità amministrative. E la polizia gli ha messo le manette ai polsi mentre stava guardando la “sua” squadra.

 

LA VICENDA

Rodriguez ha preso il posto alla fine del mese di luglio di Cesar Salinas, morto dopo aver contratto il Covid-19. Ma, la sua nomina, era stata immediatamente contestata dall’altro vice, Robert Blanco, che aveva subito parlato di irregolarità. La Corte Costituzionale di Santa Cruz, dopo alcuni mesi di indagini, ha dato ragione proprio a Blanco, disponendo l’arresto di Rodriguez per delle violazioni allo statuto della federazione. Quest’ultimo, in una guerra di carte bollate che al momento lo vede uscire sconfitto, ha denunciato il rivale per aver fatto causa alla giustizia ordinaria, violando così i principi stabiliti dalla Fifa. Una vicenda tutt’altro che chiusa che ha già fatto il giro del Mondo. Perché le immagini che ritraggono l’arresto di Rodriguez mentre è sul suo palco privato a guardare la partita, sono quanto meno insolite. Per la cronaca la Bolivia ci ha rimesso anche sul campo, battuta 3-2 dall’Ecuador. Oltre al danno, anche la beffa. 

Ultimo aggiornamento: 14 Novembre, 10:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA