Prima sconfitta per Ancelotti,
Southampton batte Everton 2-0

Domenica 25 Ottobre 2020 di Giuseppe Mustica

Alla sesta giornata di campionato, Carlo Ancelotti conosce la prima sconfitta in Premier League. Il Southampton batte 2-0 l’Everton, ma la formazione del tecnico italiano rimane comunque in testa alla classifica. Non in solitaria però, perché adesso ci sono anche i Reds di Klopp a fare compagnia, davanti a tutti, all’altra squadra di Liverpool.  Giornata nera per le Toffees, che pagano a caro prezzo le assenze di Richarlison ma soprattutto quella di Coleman sulla destra. Perché è lì che la formazione di Hasenhuttl costruisce una bella vittoria, prestigiosa e meritata, che conferma il buon momento di forma. Ma più in generale l’Everton sin da subito è apparso attendista e non in grado di prendere in mano la gara come gli era successo fino al momento.

TUTTO NEL PRIMO TEMPO

La partita s’è decisa nella prima parte con le reti di Ward-Prowse (27’) e di Adams (35’). Prima dello svantaggio  gli uomini di Ancelotti sono andati vicini al gol con Sigurdsson: la sberla dell’islandese si è stampata sulla traversa. Dopo il doppio vantaggio però, la squadra di Hasenhuttl non ha rischiato nulla e, l’espulsione di Digne al 73’ ha chiuso virtualmente la partita che così si è praticamente trascinata fino al 95’. Assente ingiustificato James Rodriguez mentre Calvert-Lewin non è mai stato messo in condizione di poter colpire. E l’ammonizione presa nel finale per un evitabile intervento in ritardo, dimostra come anche l’attaccante (11 gol in stagione in 9 presenze) abbia sofferto. Dopo questo risultato la classifica della Premier League si fa comunque ancora più corta. Le prime 10 sono racchiuse in soli 4 punti e stasera c’è anche un interessante Arsenal-Leicester: chi vince si piazza ad una lunghezza dalla vetta. 

LEICESTER NEL SEGNO DI VARDY

La squadra di Rodgers vince all'Emirates, piazzando il colpo di giornata. 1-0 per il Leicester sul campo dell'Arsenal: gol del solito Jamie Vardy (sesto in campionato) entrato al minuto 60. Sono bastati 20', e un paio di palloni giocati, all'attaccante della nazionale inglese per decidere la partita facendosi trovare pronto sull'assist al bacio di Under. Colpo di testa facile sotto porta e Leno battuto. Sono tre punti pesantissimi per il Leicester, che raggiunge l'Aston Villa in classifica e si piazza subito dietro al duo di testa. 

Ultimo aggiornamento: 22:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA