​Ronaldo, il Portogallo vola: doppietta
da record e solo pari per la Francia

Mercoledì 1 Settembre 2021
Ronaldo, il Portogallo vola: doppietta da record e solo pari per la Francia

Cristiano Ronaldo non brilla ma scrive l'ennesimo record della sua carriera segnando una doppietta che vale 111 gol con la maglia della nazionale. Contro l'Irlanda (gruppo A), in uno dei match della quarta giornata delle qualificazioni europee ai mondiali 2022, finisce 2-1 per i portoghesi, a lungo sotto nel risultato (l'Irlanda aveva trovato il gol del vantaggio sul finire del primo tempo con Egan, dopo aver dovuto rinunciare a schierare l'attaccante Long è risultato positivo al coronavirus) e con l'ex bianconero protagonista nel bene e nel male: al 15' del primo tempo sbaglia un calcio di rigore e si rende protagonista di un brutto gesto nei confronti di un avversario, colpendo il difensore Dara ÒShea con uno schiaffo, gesto non sanzionato dal direttore di gara. Poi nel finale la doppietta che regala i tre punti ai lusitani ma soprattutto scrive l'ennesimo primato di CR7. Tra i big match della serata, riflettori anche su Francia-Bosnia (gruppo D) e Norvegia-Olanda (gruppo G). Entrambi i match finiscono in parità, 1-1. La Francia di Deschamps, a lungo in inferiorità numerica risponde al gol del momentaneo vantaggio di Dzeko con la rete di Griezmann. Nella sfida tra Norvegia e Olanda, al 20' Haaland porta in vantaggio i padroni di casa con una conclusione dal limite dell'area lascia partire un sinistro che trafigge Bijlow. Al 37' arriva la reazione Oranje con Klaassen che scaraventa un destro potente a centro porta che non lascia scampo a Hansen. Nel gruppo F la Danimarca vince ancora regolando con un secco 2-0 la Scozia grazie alle reti di Wass e Maehle. Successi anche per Israele (4-0 in casa delle Isole Far oer), Malta (3-0 contro Cipro), Lettonia (3-1 a Gibilterra) e Lussemburgo (2-1 all'Azerbaigian) e l'Austria che vince in Moldavia (2-0, reti di Baumgartner e Arnautovic). Il Montenegro (gol di Marusic) firma il 2-2 a Istanbul in pieno recupero. Nel pomeriggio 2-2 tra Kazakistan e Ucraina, con gli ospiti che si fanno raggiungere al 96' da Valiullin dopo essere stati in vantaggio per due volte grazie a Yaremchuk (2') e Sikan (93')

 

RONALDO DIXIT

 

«L’importante è sempre la squadra, ci ho creduto fino alla fine ed è per questo che, a 10 minuti dalla fine della partita, ho chiesto il supporto del pubblico. Giochiamo in casa e quando noi giocatori non siamo in corrispondenza in campo l’aiuto del pubblico è fondamentale. Ci hanno dato forza. Sono felice di aiutare con la vittoria e battere il record, ma la cosa più importante è la squadra».

«Questo record è mio ed è unico. Sono estremamente felice. E’ la voglia che ho di continuare a giocare a calcio, anche da quest’ultimo contratto che ho fatto, in cui sono stato felice di tornare a casa. Se ci alziamo ogni giorno con l’ambizione di fare meglio, di far felici i tifosi e i nostri figli, questo è fondamentale».

Ultimo aggiornamento: 3 Settembre, 11:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA