Canottieri Napoli-Civitavecchia, ennesima sfida alla Scandone

Enzo Massa premiato dal Coni Napoli con la palma di bronzo al merito tecnico

Antonio Florena, numero 6 della Canottieri Napoli
Antonio Florena, numero 6 della Canottieri Napoli
di Diego Scarpitti
Venerdì 2 Dicembre 2022, 23:49 - Ultimo agg. 3 Dicembre, 07:40
3 Minuti di Lettura

Amarcord, presente e futuro. «Canottieri Napoli-Civitavecchia è una gara che storicamente si presenta molto bella da vedere». Antonio Florena presenta la quinta giornata di A2. «Nei recenti confronti è andata in scena la sfida playout, dove fortunatamente siamo riusciti a prevalere in gara 3. Era il mio primo anno in serie A2», ricorda il classe 2004. «A ritroso nel tempo, non ultimo il confronto con Biagio Borrelli protagonista nel match playoff per la risalita in A1», rammenta l’attaccante esterno. «All’epoca in tribuna c’era alla Scandone Carlo De Gaudio, che proprio 40 anni fa da capodelegazione della Nazionale azzurra partecipò al trionfo a Spagna’82». Pallanuoto e calcio binomio perfetto.

Vigilia. «Sarà una gara combattuta, poiché il Civitavecchia ha sempre il dente avvelenato nei nostri confronti. I laziali proveranno a sgambettarci. Dal canto nostro intendiamo riprendere il cammino dopo lo stop di Firenze». Florena carica i suoi. «Cercheremo di vincere, nonostante l’assenza di Geremia Massa, che non prenderà parte alla quinta giornata, ma ci seguirà in panchina». Fischio d’inizio alle ore 17.30 a Fuorigrotta, subito dopo Posillipo-Pallanuoto Trieste.

«Siamo un gruppo unito e i due nuovi innesti, Stefano Mauro e Marcello Calì, stanno perfezionando l’intesa, in modo da ricreare quella alchimia che ci ha visti protagonisti non solo in regular season», argomenta il pallanuotista napoletano, che indossa la calottina numero 6. 

Riscatto. I ragazzi di Enzo Massa, premiato dal Coni Napoli con la palma di bronzo al merito tecnico, pregustano la prima vittoria di dicembre. «Sarà l’occasione per ricominciare e proseguire la scalata. Siamo fortunati, perché giocheremo tutte le gare alla Scandone prima della sosta natalizia», evidenzia un attento Florena. «Quella della Nannini una brutta prestazione da parte nostra in una brutta partita, in cui abbiamo sottovalutato l’avversario di turno. Nei due precedenti confronti abbiamo dominato i toscani. Non dobbiamo farci abbattere dall’inatteso ko», dice il giocatore giallorosso.

«Sarà un trampolino di lancio. Testa bassa e andare avanti, lavorando intensamente. Solo così otterremo i risultati della scorsa edizione», auspica fiducioso il player partenopeo. «Proveremo a compiere l’impresa di ritornare in A1, sfumata soltanto di un gol», annuncia Antonio. «Confido nella presenza del pubblico alla Scandone. Si prospetta una partita divertente», conclude Florena (nella foto di Gianluca Madonna).   

© RIPRODUZIONE RISERVATA