CORONAVIRUS

Coronavirus, basilica e piazza san Pietro interdetta ai turisti: si entra solo per motivi di lavoro

Martedì 10 Marzo 2020 di Franca Giansoldati
photo courtesy Nicolas Seneze e Deborah Castellano Lubov

Città del Vaticano – Piazza san Pietro è vietata ai turisti che di fatto da stamattina sono impossibilitati ad entrare. La polizia permette l'accesso solo se le persone hanno motivazioni legate al lavoro. Anche la basilica è stata chiusa ai turisti e alle visite guidate. Il motivo che ha spinto ad un provvedmento tanto drastico è per impedire che le persone si mettano a fare la fila per i controlli al fine di accedere alla basilica.  Anche in questo caso ogni persona viene invitata a spiegare le ragioni della visita. Alcuni giornalisti stamattina hanno mostrato il proprio tesserino di riconoscimento spiegando che si trovavano lì per questioni di lavoro e documentare la situazione e solo così hanno potuto varcare il confine. Ma tante altre persone sono dovute tornare indietro. 



Ieri sera sui quattro maxischermi che sono stati messi domenica scorsa a san Pietro sono state proiettate due scritte, una in italiano e l'altra in inglese, per comunicare di rispettare le disposizioni e le norme igieniche e di comportamento essenziali, “è fondamentale mantenere uan distanza interpersonale di almeno un metro”. 
Sono stati chiusi, in via precauzionale, anche l'unità mobile delle poste (situata sulla piazza vaticana), i due punti vendita della LIbreria Editrice Vaticana, il servizio fotografico dell'Osservatore Romano. A questo si aggiunge anche la mensa dei dipendenti.


Ultimo aggiornamento: 17:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA