CORONAVIRUS

Telefonata tra il Papa e il Presidente di Cipro: Francesco vorrebbe visitare l'isola nel 2021

Martedì 5 Maggio 2020
Telefonata tra il Papa e il Presidente di Cipro: Francesco vorrebbe visitare l'isola nel 2021

Città del Vaticano - Uno dei desideri di Papa Francesco, una volta che verrà scoperto il vaccino contro il coronavirus e si potrà riprendere una vita normale e tornare a viaggiare, è volare in Grecia. Prima tappa Atene per poi proseguire sull'isola di Lesbo e, infine, arrivare a Cipro, l'isola in mezzo al Mediterraneo ancora occupata di fatto dalla Turchia dal 1974. Cipro Nord resta una spina nel fianco dell'Europa che fa sostanzialmente finta di non vedere, non è riconosciuta a livello internazionale (eccetto che da Ankara). Il sogno di viaggiare in Grecia e a Cipro il Papa lo avrebbe manifestato al presidente di Cipro, Nikos Anastasiades con il quale ha avuto un lungo colloquio telefonico nei giorni scorsi.

Secondo fonti governativa hanno affrontato il tema della gestione della pandemia di Covid e gli impatti socio economici per i piccoli stati, l’importanza della solidarietà in seno all’ Unione Europea per affrontare la crisi, i flussi immigratori e gli ultimi sviluppi relativi alla questione cipriota.

Durante la conversazione telefonica, il Presidente di Cipro ha espresso il suo apprezzamento per l'azione e l’impegno profusi dalla Santa Sede per alleviare le sofferenze sociali ed economiche aggravate dalla pandemia. 

Il Papa ha espresso gratitudine al popolo cipriota, che nonostante la situazione economica difficile, si dimostra generoso, accogliendo un numero di rifugiati ben superiore alle sue possibilità.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA