VINCENZO DE LUCA

Di Maio all'ex Irisbus per il varo
del primo bus elettrico tutto made in Italy

Lunedì 22 Novembre 2021 di Michele De Leo
Di Maio all'ex Irisbus per il varo del primo bus elettrico tutto made in Italy

È il giorno del Citymood 12e della Industria Italiana Autobus. Verrà presentato, in anteprima, questa mattina nel corso di un'iniziativa in programma presso lo stabilimento di valle Ufita il primo autobus elettrico interamente progettato e realizzato in Italia.
Il presidente e amministratore delegato Antonio Liguori e l'amministratore delegato Giovanni De Filippis sveleranno il mezzo che si accinge a diventare il capofila di una gamma di prodotti sempre più orientata alle emissioni zero: il Citymood 12e «contribuisce concretamente alla decarbonizzazione del settore del trasporto pubblico locale». L'autobus elettrico della Industria Italiana Autobus verrà presentato in anteprima l'iniziativa verrà replicata, nel corso delle prossime settimane, presso lo stabilimento di Bologna nel corso di un'iniziativa che vedrà la presenza del Ministro degli affari esteri Luigi Di Maio e di numerose autorità nazionali, regionali e locali. «Il Citymood 12e spiega la nota dell'azienda - rappresenta il punto di arrivo di un complesso percorso industriale di ricerca e innovazione e, contestualmente, di rinascita del polo dell'autobus italiano».

Nel corso degli ultimi mesi, del resto, contestualmente al lungo ed oneroso percorso di ristrutturazione e reindustrializzazione dello stabilimento di valle Ufita, la Industria Italiana Autobus ha molto puntato su ricerca e innovazione, non solo con ingenti investimenti - che hanno favorito la possibilità di arrivare alla realizzazione di un autobus a metano liquido ed uno elettrico, oltre alla partecipazione ad una filiera per lo sviluppo di autobus ad idrogeno ma anche con nuove risorse umane. L'azienda italiana «tornata dopo un severo percorso di risanamento a essere la principale protagonista della mobilità urbana nel Paese, è stata capace di accogliere con grande rapidità le sfide e le opportunità sottese alla transizione ecologica».

Video

L'autobus a metano liquido ed il nuovo Citymood 12e consentiranno alla Industria Italiana Autobus di ritagliarsi un ruolo sempre più da protagonista nel mercato nazionale, soprattutto in vista degli ingenti investimenti che saranno riservati al rinnovo del parco autobus, anche attraverso il Piano nazionale di ripresa e resilienza. A riguardo, il sottosegretario agli Interni Carlo Sibilia che ha accompagnato, nei giorni scorsi, i vertici nazionali e regionali dei vigili del fuoco in una visita presso lo stabilimento di valle Ufita ha confermato che «saranno disponibili 1 miliardo e 550 milioni di euro per la conversione di tutti i mezzi per il trasporto pubblico locale». Un grande bacino economico dal quale attingere per consolidare un'azienda che sta lavorando duramente per tornare ad essere un importante punto di riferimento nella filiera degli autobus per il trasporto pubblico dopo la decisione arrivata ormai oltre un decennio fa - del gruppo Cnh industrial di cessare l'attività e chiudere i battenti in valle Ufita. La capacità di presentarsi sul mercato con mezzi innovativi ed all'avanguardia, in grado di rispondere nel migliore dei modi alle nuove esigenze di un mercato che punta alla decarbonizzazione di tutto il settore del trasporto pubblico locale, rappresentano quel quid pluris fondamentale per presentarsi ad armi pari alla sfida contro i colossi del settore.
La presentazione del nuovo Citymood 12e in valle Ufita rappresenta per i vertici dell'azienda un'ulteriore occasione per illustrare i grandi passi in avanti realizzati, nel corso degli ultimi mesi, in termini di reindustrializzazione. L'obiettivo del management della Industria Italiana Autobus è quello di incrementare ulteriormente la capacità produttiva della fabbrica irpina la seconda più grande in Europa tra quelle impegnate nella produzione di bus per ritagliarsi una fetta sempre maggiore nel mercato, in primis nazionale, della vendita degli autobus per il trasporto pubblico. Un obiettivo ambizioso, per la cui realizzazione diventa fondamentale il recupero dei rapporti con la Regione Campania. Il Presidente Vincenzo De Luca è stato in visita presso lo stabilimento di valle Ufita in una giornata di fine estate dello scorso anno. Da allora, però, non sono mancate polemiche rispetto alla decisione dell'ente di palazzo Santa Lucia di acquistare autobus da aziende estere piuttosto che dalla Industria Italiana Autobus. Un eventuale presenza all'appuntamento odierno da parte del Governatore Vincenzo De Luca e del presidente della commissione trasporti Luca Cascone - sollecitata anche dalle organizzazioni sindacali - rappresenterebbe un segnale importante.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA