Scandalo centro migranti,
slitta il via al processo

Martedì 7 Gennaio 2020 di Enrico Marra
polizia
Slitta di due mesi, e precisamente al 3 marzo, il processo sulle irregolarità ravvisate nella gestione dei centri per migranti. Il presidente del collegio giudicante, Simonetta Rotili, infatti, ha deciso di astenersi perché a livello investigativo è stato impegnato un magistrato a lei legato da rapporti di parentela. Pertanto il presidente del Tribunale Marilisa Rinaldi ha provveduto ad assegnare il processo a un altro collegio che sarà presieduto da Maria di Carlo con magistrati a latere Anita Polito e Andrea Loffredo. Il processo ha preso il via nel giugno del 2018 con cinque ordinanze di arresti domiciliari poi revocate. Il Gup Loredana Camerlengo aveva deciso a novembre 36 rinvii a giudizio.Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio, 06:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA