Minacce e botte alla moglie incinta: scatta divieto di avvicinamento

Giovedì 14 Novembre 2019 di Vincenzo De Rosa
violenza
BENEVENTO - La cronaca provinciale registra un nuovo caso di violenze domestiche che questa volta ha visto come teatro il territorio del comune di Sant’Agata de’ Goti. Aggressioni e vessazioni che avrebbero turbato negli ultimi anni la vita di una coppia santagatese fino alla denuncia di quanto stava accadendo con l’avvio all’attività investigativa e, una volta chiuso il quadro indiziario, il provvedimento emesso dalla Procura di Benevento. L’ipotesi di reato, arrivata al termine dell’attività investigativa condotta negli ultimi mesi dai carabinieri della stazione di Sant’Agata de’ Goti, è quella di maltrattamenti familiari. 
Disposta una serie di misure cautelari disposte dal gip Vincenzo Landolfi nei confronti di un trentenne. L’uomo, responsabile secondo la Procura di condotte vessatorie e prevaricatrici, non potrà tornare a casa e non potrà avvicinarsi alla moglie, vittima dei maltrattamenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA