Botte e minacce di morte alla moglie
finisce in carcere dopo la denuncia

Martedì 11 Gennaio 2022
violenza donne

BENEVENTO - Violenze, insulti e ogni genere di vessazione verbale, fino ad arrivare alle minacce di morte. Sono queste le accuse alla base dell’arresto di un 46enne di San Leucio del Sannio, scattato dopo la denuncia presentata dalla moglie che ha dato il via alle indagini. Dopo le verifiche, coordinate dalla Procura, i carabinieri della stazione di San Leucio del Sannio, nel primo pomeriggio di ieri, hanno portato a termine l’arresto dell’uomo, per il quale è stata disposta la misura della custodia in carcere. Tante e dettagliate le prove raccolte dai militari dell’Arma nel giro di poche settimane dalla presentazione della denuncia da parte della donna. L’uomo, al momento, è gravemente indiziato dei reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Tutto ha avuto inizio nel mese di novembre quando la moglie, stremata dalle continue violenze, ha deciso di raccontare i fatti e chiedere aiuto. E proprio attraverso il racconto della donna, i carabinieri hanno dato il via alle verifiche sul conto del 46enne. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA