CORONAVIRUS

Fitch declassa l'Italia: rating a un passo dalla "spazzatura". Via Nazionale: effetto pandemia

Mercoledì 29 Aprile 2020
Fitch declassa l'Italia: rating a un passo dalla

Fitch retrocede l'Italia al rating BBB-, un pelo sopra il minimo, sull'onda dell'emergenza coronavirus, con outlook stabile, alla vigilia dell'approdo in aula del Def e mentre si lavora alle misure per dare ossigeno all'economia. E il downgrade fa rialzare lo spread annullando di fatto il miglioramento visto nei primi due giorni della settimana sulla scia della conferma del giudizio sul merito del credito dell'Italia arrivato da S&P venerdì scorso. «Il declassamento è legato alla pandemia», commenta la Banca d'Italia.

LEGGI ANCHE Arcuri, Italia fronteggia emergenza con strumenti sufficienti

Pil Usa a picco. Il pil americano è calato nel primo trimestre del 4,8%. Il dato è peggiore delle attese degli analisti, che scommettevano su una contrazione del 4,0%. Si tratta della prima contrazione dai primi tre mesi del 2014, quando l'economia si era contratta dell'1,1%, e della maggiore contrazione dal 2009.

«I fondamentali sono solidi - osserva il ministro Gualtieri - e «altre agenzie hanno fatto scelte più prudenti». Il ministro conferma che il governo assicurerà sostegni ai redditi «finché ce ne sarà bisogno», promettendo il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali, oltre a «circa 6 miliardi l'anno fino al 2031 a sostegno degli investimenti».

Lo spread fra Btp decennale e Bund tedesco si muove intorno ai 227 punti base con un tasso di rendimento dell'1,79%. Sale anche il differenziale del Btp a due anni rispetto all'omologo tedesco, che si porta a 151 punti con un rendimento positivo, par allo 0,77%. Il timore tornato sui mercati è che il Paese possa perdere nei prossimi mesi l'investment grade, ma la tensione tutto sommato contenuta sul Btp viene collegata all'outlook stabile (da negativo) da parte di Fitch. Il primo appuntamento col giudizio di un agenzia di rating è intanto in programma con Moody's l'8 maggio.

La Banca d'Italia «prende atto del downgrade di Fitch, decisione motivata pressoché esclusivamente dalla crisi pandemica in atto», ha detto il capo del Dipartimento Economia e statistica della Banca d'Italia, Eugenio Gaiotti, rispondendo alle domande in audizione davanti alle Commissioni riunite Bilancio sul Def. «Le nostre analisi sono in linea con le valutazione di altre agenzie, che nei giorni scorsi hanno confermato il rating», ha aggiunto.

Ultimo aggiornamento: 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA