Bollette, i 3 metodi di cottura per risparmiare: friggere è più economico (ma attenzione alla friggitrice ad aria)

Bollette, i 3 metodi di cottura per risparmiare: friggere è più economico (ma attenzione alla friggitrice ad aria)
Bollette, i 3 metodi di cottura per risparmiare: friggere è più economico (ma attenzione alla friggitrice ad aria)
Sabato 8 Ottobre 2022, 11:03 - Ultimo agg. 9 Ottobre, 10:27
6 Minuti di Lettura

In un momento in cui il caro bollette non si arresta riuscire a risparmiare, tagliando i costi, è un pensiero fisso dei cittadini di tutto il mondo. In questi momenti di forte contrazione economica riuscire a evitare sprechi di energia diventa, oltre che una buona pratica, necessario. Così vediamo quali possono essere i trucchi che permettono di utilizzare meno corrente e gas e abbassare i consumi di tutta casa. E il ripsarmio parte dalla cucina. Microonde, piano a induzione, frittura, griglia o vaporiera? Il metodo di cottura, così come il piano dove cuocere i cibi possono essere alleati del nostro portafogli, basta sapere come usare gli strumenti che abbiamo a disposizione. 

Bollette, 10 trucchi per risparmiare con gli elettrodomestici (che consumano troppo): dal forno alla tv

Caro bollette, ecco come risparmiare in cucina

Ora che ci avviciniamo all'inverno e consumeremo sempre piu' gas a causa dei termosifoni che saranno accesi, in cucina lo strumento piu' economico da scegliere per riparmiare è sicuramente il piano a induzione. Questo permette infatti di generare calore, che si diffonderà solo sul fondo della pentola, senza l'accensione di una fiamma, si elimina così dispersione di calore e i tempi di cottura sono abbreviati. 

Bollette, 8 trucchi per tagliare i consumi e risparmiare fino a 800 euro su luce e gas

Il piano a induzione

L'efficienza energetica con il piano a induzione è del 90% contro il 50% di quella del classico fornello a gas. I costi di questo strumento incideranno sicuramente sulla bolletta della luce e non su quella del gas, quindi il vantaggio è da trovare anche dal costo dell'energia in sè. 

In base ai contratti che si hanno con le varie società che forniscono energia il prezzo dell’energia elettrica non è sempre lo stesso durante la giornata (come invece avviene per il gas). Infatti, scegliendo le fasce orarie dell’elettricità più convenienti, le tariffe sono inferiori dalle 19 alle 6 e nei weekend. Tra gli svantaggi del piano a induzione ci potrebbero essere i costi, che sono piu' elevati, l'acquisto delle pentole apposite e la potenza del contatore. Infatti, una cucina a induzione necessita di minimo 6,5 kW di potenza, per funzionare e continuare a svolgere le altre attività in casa.

Bollette, i 5 consigli per un condominio felice: «Luci a tempo, ascensore solo agli anziani»

La frittura classica è la piu' economica

A sorpresa invece nei metodi di cottura piu' economici troviamo sul podio la frittura in pentola (no alla friggitrice, che è tutt'altro mondo). Infatti ad esempio per cuocere una patata ci vogliono 3 minuti per 30 watt/ora di consumo. le regole da seguire per risparmiare ovviamnet ci sono e quindi è necessario durante la frittura usare le giuste padelle e friggere alla giusta temperatura. Certo le calorie si moltiplicano e la nostra dieta potrebbe risentirne, ma pazienza ora risparmiare è la parola d'ordine. 

Bollette, i trucchi per risparmiare sui termosifoni: meno costi e casa calda in 5 mosse

La pentola a pressione

E in un momento di crisi economica ecco che torna in auge la pentola a pressione. Un metodo tutto anni '90 che però dal 2000 è stato totalmente accantonato. Ma, come ci insegnano le nonne, tutto torna di moda. E così la pentola a pressione acquisisce nel 2022 una nuova giovinezza. Consumi inferiori del 25% di energia e gas rispetto a una pentola normale. Infatti questo tegame sfruttando la pressione e il vapore che viene trattenuto ermeticamente al suo interno riesce a diminuire totalmente i tempi di cottura. Costa poco e fa risparmiare, ecco perchè sceglierla.

Caro bollette, luminarie di Natale a rischio: luci a basso consumo e timer. Da Milano a Roma: cosa faranno le città italiane

Il forno a microonde

Il tanto comodo e amato forno a microonde, quanto consuma? Certo va ad energia quindi ovviamente il suo utilizzo inciderà molto sulla bolletta della luce, però a confronto del forno è decisamente piu' economico. Infatti se da una parte è vero che la potenza utilizzata è maggiore rispetto all'elettrico (1000 watt circa) i tempi di cottura sono assolutamente piu' brevi: il consumo di un microonde medio si aggira intorno ai 167 watt/ora. Anche in questo caso bisogna sottolineare che si parla di elettrodomestici recenti. 

Caro bollette, a Treviso le palestre chiudono le docce: «Ci costano troppo, lavatevi a casa»

Friggitrice ad aria, conviene?

E la friggitrice ad aria come si posiziona nella classifica? Non benissimo. Diciamo che conquista il 4° posto. È sicuramente l'elettrodomesatico piu' innovativo del momento. Permette di avere lo "stesso" risultato del fritto ma è molto piu' salutare. Come dice il nome stesso, la friggitrice ad aria sfrutta l’aria riscaldata fino a circa 200°C come vettore del calore per cuocere il cibo, a differenza della frittura classica che usa come vettore di calore l'olio, in questo modo è possibile ridurre la quantità di olio necessaria per la cottura. essendo uno strumento che va a corrente, sicuramente non è tra quelli che ci permetterà di risparmiare di piu'.

 

La friggitrice ad aria consuma infatti ben 233 watt/ora per 10 minuti di cottura. Il confronto da fare è sempre con un forno elettrico. Un cibo cotto nella friggitrice ad aria ci impiegherà, mediamente, sempre la metà del tempo rispetto al forno elettrico. Di media, una friggitrice ad aria consuma tra 800 e 2000 Watt, con i modelli migliori che anche se molto capienti riescono a mantenere i consumi intorno ai 1500-1700 Watt. I consumi variano anche in funzione alla temperatura impostata. Andando nel dettaglio, ad esempio un modello con potenza di 1500 Watt avrà un consumo elettrico di circa 1,5 kWh, infatti per ogni ora di utilizzo consumerà 1,5 kW di energia elettrica. Se si vuole risparmiare quindi energia in casa è importante scegliere una friggitrice ad aria di classe energetica A o superiore,oltre che avere una fornitura di luce convienente.

Caro bollette, cosa succederà durante le vacanze invernali? Aumenta lo skipass, gli hotel chiudono le spa

No ai metodi di cottura tradizionali

E in un momento di allerta caro prezzi i “tradizionali” metodi di cottura vengono messi sulla gogna. Bollitura, cottura in padella, griglia e forno, sono da evitare. Tornando alla patata, per fare un esempio, per bollirla o per farla in padella occorreranno almeno 30 minuti facendo schizzare i consumi a circa 300 watt/ora. Vietato pensare che la soluzione potrebbe essere fare le patate al forno. In questo caso volendoci all'incirca 40 minuti per poterle cuocere, si potrebbe arrivare a consumare fino a 800 watt/ora. Certo si potrebbe ottimizzare il dispendio di energia cuocendo contemporaneamente due pietanze.  E la griglia? No, neanche questo metodo di cottura farà risparmiare perché si consumeranno 425 watt/ora.

Insomma risparmiare si può, basta sapere come. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA