CORONAVIRUS

Covid, bollettino: nuovi casi salgono a 1.585 con 101 mila tamponi: 13 decessi

Giovedì 17 Settembre 2020
Covid, bollettino: nuovi casi salgono a 1.585 con 101mila tamponi: 13 decessi

Continua la crescita dei casi positivi di coronavirus, oggi a quota 1.585 (+133) con 101mila tamponi (mille in più rispetto a ieri). È quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute che registra anche 13 decessi (+1). Gli attualmente contagiati salgono così a 41.413 (+881), dei quali 2.348 ricoverati con sintomi (+63) e 212 in terapia intensiva (+5). Restano in isolamento domiciliare 38.853 pazienti (+813) mentre sono 689 le persone guarite o dimesse. La Lombardia torna in testa per numero di nuovi contagi (281) seguita da Campania (195) e Lazio (181).

Corinavirus coppie in crisi per il lockdown arriva il centro d'ascolto telefonico della Diocesi
Coronavirus: Regioni Ue, Europa risponde ad appello territori

«Su quasi 10 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 181 casi, di cui 131 a Roma, e due decessi. Il valore Rt è a 0,54, una valutazione di bassa diffusione». Lo sottolinea l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino quotidiano dell'Unità di crisi della Regione. «Nella Asl Roma 1 sono 50 i casi nelle ultime 24 ore e di questi sei sono casi di rientro, quattro con link dalla Sardegna, uno dalla Puglia e uno dalla Romania. Ventidue sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato - prosegue D'Amato - Nella Asl Roma 2 sono 76 i casi nelle ultime 24 ore e tra questi quattordici i casi di rientro, uno con link dalla Sardegna, quattro dal Bangladesh, due dall'Ecuador, uno dall'Egitto, uno dall'Inghilterra e nove con link alla comunità del Perù. Quindici sono contatti di casi già noti e isolati. Due i casi con link a stabile via del Caravaggio dove è in corso l'indagine epidemiologica».

 


«Nella Asl Roma 3 sono 5 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 5 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 9 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di un caso di rientro dall'Abruzzo, due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione e quattro sono contatti di casi già noti e isolati - sottolinea D'Amato - Nella Asl Roma 6 sono 7 i casi nelle ultime 24h e si tratta di due casi di rientro uno con link dalla Sardegna e uno dalla Rep. Dominicana. Due sono i contatti di casi già noti e isolati e due casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale». «Nelle province si registrano 29 casi e zero decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Latina sono quindici i casi e si tratta di un caso di rientro dalla Sicilia, tre hanno un link al cluster del mercato ittico dove è in corso l'indagine epidemiologica. Nella Asl di Frosinone si registrano due casi e si tratta di un caso individuato in accesso al pronto soccorso. Nella Asl di Rieti si registrano otto casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl di Viterbo si registrano quattro casi e si tratta di un contatto di caso già noto e isolato e tre casi hanno un link familiare tra loro», conclude D'Amato.

 


Sono 281 i nuovi casi di coronavirus registrati in Lombardia, di cui 41 "debolmente positivi" e 11 a seguito di test sierologico. Si registra un decesso che porta il totale a 16.906 persone che hanno perso la vita. In terapia intensiva vi sono altre 2 persone per un totale di 32 ricoverati, mentre quelli non in terapia intensiva sono 271 (+8). Il totale dei guariti/dimessi è di 78.240 (+130) persone, di cui 1.413 dimessi e 76.827 guariti. I tamponi effettuati sono 21.757 per un totale complessivo pari a 1.889.861.
 

Covid, i contagi nelle altre regioni

Sono 33 i nuovi contagi in Abruzzo accertati con i test delle ultime ore. La maggior parte dei casi (27) riguarda le province di Pescara e Chieti e molti fanno riferimento all'area metropolitana. Continua a salire il numero degli attualmente positivi (632, +26) e aumentano le persone ricoverate in ospedale (45, +3). I guariti sono 2.978 (+ 5), mentre il totale delle vittime è fermo a 473. Tra i nuovi pazienti, il più giovane ha 20 anni ed è di Fossacesia (Chieti), mentre il più anziano ne ha 86 ed è di Castiglione Messer Raimondo (Teramo). Proprio a Castiglione - paesino a lungo inserito in zona rossa e considerato, nella prima fase dell'emergenza, la 'Vò d'Abruzzò, con oltre 80 casi e 15 morti su poco più di duemila abitanti - oltre all'anziano si registrano altri due casi: si tratta dei familiari di un uomo morto nei giorni scorsi.

Tre casi si registrano a Pescara, tre a Chieti, altrettanti a Fossacesia e a Rosciano (Pescara). Nuovi contagi anche a Cepagatti, Città Sant'Angelo, Montesilvano (Pescara) e Francavilla al Mare (Chieti). Il totale regionale sale a quota 4.083: 572 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+2 rispetto a ieri), 963 in provincia di Chieti (+12), 1.763 in provincia di Pescara (+15), 754 in provincia di Teramo (+5) e 30 fuori regione (-2), mentre per uno (-1) sono in corso verifiche sulla provenienza. Restano cinque i pazienti in terapia intensiva; 582 (+23) quelli in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'emergenza sono stati eseguiti complessivamente 180.302 test.
 

Casi in Campania

Sono 195, di cui 21 casi da rientro (o collegati a persone rientrate dalle vacanze), i nuovi positivi al Covid rilevati in Campania, su 8.473 tamponi analizzati. Nel bollettino quotidiano dell'Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, si segnalano anche tre vittime (il totale dei decessi sale a 455) e 82 guariti.
 

Casi in Sardegna

Sono 51 i nuovi contagi al Covid19 registrati in Sardegna nelle ultime 24 ore. Salgono così a 3.042 i casi di positività complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Dei 51 nuovi casi, 44 sono stati rilevati attraverso attività di screening e sette da sospetto diagnostico. Resta invariato, invece, il numero delle vittime, 140. In totale sono stati eseguiti 164.785 tamponi, con un incremento di 1.949 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Sono 84 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (quattro in meno rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti (17) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.413. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.381 (+17) pazienti guariti, più altri 7 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 3.042 casi positivi complessivamente accertati, 495 (+6) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 298 (+1) nel Sud Sardegna, 187 (+11) a Oristano, 281 (+12) a Nuoro, 1.781 (+21) a Sassari.
 

Casi in Calabria

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 178.292 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.757 (+16 rispetto a ieri), quelle negative sono 176.535. Lo riferisce il Bollettino diramato dalla Regione. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti. Catanzaro: 11 in reparto; 1 in terapia intensiva; 34 in isolamento domiciliare; 187 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 9 in reparto; 3 in terapia intensiva; 105 in isolamento domiciliare; 465 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 6 in reparto; 97 in isolamento domiciliare; 304 guariti; 19 deceduti. Crotone: 20 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 8 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti. Da altra regione o Stato estero 208. Complessivamente i ricoveri nell'ospedale di Catanzaro sono 13 di cui 5 sono riferiti a persone non residenti. I ricoverati nell'ospedale di Cosenza sono anche tredici; di questi tre sono «non residenti», mentre la paziente dimessa a Cosenza è stata inserita nel setting «fuori regione». Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 1.720.
 

Casi in Puglia

Nonostante un numero di test consistente superiore a 4000, precisamente 4011, anche se inferiore a quello di ieri, non è molto alto oggi in Puglia il bilancio dei nuovi casi positivi al coronavirus, in tutto 63. Ieri i tamponi effettuati sono stati 4571 e i contagi rilevati 103. Lo rende noto la Regione nel suo bollettino epidemiologico quotidiano sul coronavirus, stilato sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Dei 63 casi positivi, 33 sono in provincia di Bari, 4 in provincia di Brindisi, 4 in provincia Bat, 6 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto. È stato registrato 1 decesso in provincia di Taranto. Anche ieri un morto. In tutto i decessi sono arrivati a 575. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 364.798 test.Sono 4.262 i pazienti guariti (+10 rispetto a ieri) e 1.915 i casi attualmente positivi (+52), dei quali 214 ricoverati (-4) e 1701 a domicilio (+56). Del totale dei positivi, lo 0,7% si trova ricoverato in terapia intensiva e il 10,4% negli altri reparti.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 6.752, così suddivisi: 2.605 nella provincia di Bari; 540 nella provincia di Bat; 749 nella provincia di Brindisi; 1.583 nella provincia di Foggia; 738 nella provincia di Lecce; 484 nella provincia di Taranto; 52 attribuiti a residenti fuori regione; 1 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. 

Dei 33 nuovi casi di contagio rilevati oggi dal Dipartimento di Prevenzione della Asl di Bari, spiega il direttore generale Antonio Sanguedolce «24 contatti sono stretti collegati a casi già isolati e sottoposti a sorveglianza, mentre sui restanti 9 è in corso l'attività di tracciamento». Dei quattro i casi registrati oggi in provincia di Brindisi «tre - aggiunge il dg della Asl Giuseppe Pasqualone - sono stati individuati attraverso l'attività di contact tracing e uno tramite lo screening». Nella provincia Bat 4 casi positivi di cui 2 sintomatici - evidenzia il direttore generale Alessandro Delle Donne - e 2 contatti stretti di due diversi casi positivi registrati nei giorni scorsi«. Il servizio di Igiene della Asl di Foggia ha registrato 6 nuove positività.

»Di queste  3 sono contatti di casi già noti e isolati«, spiega il direttore generale Vito Piazzolla  - e 2 persone sono state individuate durante le attività di screening; l'ultima è una persona sintomatica; tutti sono stati tempestivamente presi in carico. Sono tutt'ora in corso le indagini epidemiologiche». Rodolfo Rollo, direttore generale della Asl di lecce evidenzia che 4 sono contatti di casi già noti, 2 sono residenti fuori regione temporaneamente presenti nella nostra provincia«.In provincia di Taranto i 10 casi di positività rilevati nelle ultime 24 ore »riguardano contatti stretti di casi registrati nei giorni scorsi e posti sotto sorveglianza«, conclude il dg Stefano Rossi. Nel tarantino l'unica vittima di oggi.

«Nuovi contagi azzerati» a Polignano e Monopoli, in provincia di Bari. In dieci giorni il Dipartimento di Prevenzione «ha sostanzialmente spento il focolaio sviluppatosi in un'azienda ortofrutticola polignanese e che ha interessato la comunità locale e diversi altri centri in provincia di Bari». Lo rende noto la Asl del capoluogo pugliese. Con i tamponi eseguiti oggi, dai quali non è emerso alcun nuovo caso, si può tracciare un primo bilancio dell'attività svolta: quasi 1000 tamponi eseguiti e 146 positività riscontrate nel Barese, di cui 86 a Polignano e 33 a Monopoli, i centri maggiormente colpiti dal contagio. 

Ultimo aggiornamento: 18 Settembre, 09:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA