CORONAVIRUS

Coronavirus, bollettino: casi totali 80.539, 10.361 i guariti (+999) e 8.215 i morti (+712)

Giovedì 26 Marzo 2020
Coronavirus, bollettino: 4.492 nuovi positivi, in crescita. I casi totali sono 80.539, 10.361 i guariti (+999) e 8.165 i morti (+662)

La curva dei contagi torna a salire: è questo il dato che si evince guardando il bollettino sulla situazione Coronavirus in Italia del 26 marzo 2020. I casi totali salgono a 80.539 (ieri erano 74.386). I morti arrivano a quota 8.215 (50 in più del bollettino ufficiale comunicato dalla Protezione Civile, dal quale mancavano le vittime in Piemonte) con un incremento di 712 unità nelle ultime 24 ore. Il numero dei guariti è aggiornato a 10.361, 999 più di ieri. Sono 4.492 i nuovi positivi al coronavirus. Dopo quattro giorni di calo i dati sono di nuovo in aumento. Ieri si erano registrati 3.491 nuovi positivi, martedì 3.612 e lunedì 3.780. Il totale dei malati sale a oltre 62mila (62.013). È però pari a 6.153 l'aumento dei contagi totali nelle ultime 24 ore (compresi deceduti e guariti). Sono 33.648 le persone in isolamento senza sintomi, 3.612 in terapia intensiva. In serata i morti del Piemo

Coronavirus, mappa contagio: Piemonte seconda per ricoveri in terapia intensiva

Protezione civile: ma la curva rallenta. «È importante che ci sia un rallentamento della curva, ma non possiamo aspettarci un' improvvisa diminuzione. Dobbiamo osservare nei prossimi giorni gli effetti delle decisioni prese, stiamo già analizzato la ragione del piccolo incremento di oggi. L'ipotesi è che ci sia stato un accumulo di risultati di tamponi fatti nei giorni precedenti. Ma la cosa importante è la velocità di incremento della curva che apparentemente sembra rallentare», ha detto il vice capo della Protezione Civile, Agostino Miozzo.
 


Massiccia pulizia delle strade. «Stiamo valutando modalità per interventi con operazioni eventualmente massicce se necessarie sul tema della pulizia» delle strade, ha poi aggiunto Miozzo, il quale ha anche specificato che le «opere di bonifica sono già attivate con particolare attenzione».​

LEGGI ANCHE Autocertificazione coronavirus, nuovo modulo: scarica. Gabrielli: colpire i furbi

Medici in Lombardia. È in partenza tra mezzora dall'aeroporto di Pratica di Mare un aereo con il primo contingente di medici destinati a Bergamo, Brescia e Piacenza, reclutati con l'appello fatto in tutto il Paese, contiamo di dare continuità all'invio di medici nei giorni a venire. Lo ha detto in conferenza stampa il vice capo della Protezione Civile, Agostino Miozzo.

Coronavirus, bollette: ad aprile calano luce -18,3% e gas -13,5% per il crollo del prezzo del petrolio

Coronavirus, «segnala un assembramento»: la nuova funzione sul sito del Comune di Roma

Borrelli negativo. «Il capo dipartimento Borrelli ha fatto il test e fortunatamente è risultato negativo e auspichiamo che presto possa riprendere il comando del Dipartimento e tornare da questo periodo di malattia». Lo ha affermato Agostino Miozzo direttore del dipartimento della Protezione civile, nel corso del bollettino dell 18 sulla diffusione del coronavirus.

«Da oggi alle 20 è aperto online l'appello per reclutare infermieri, all'indirizzo infermieripercovid.protezionecivile.it. Nei prossimi giorni speriamo di aggiungere un numero importante di infermieri per dare respiro ai colleghi sui territori». Lo ha detto il vicecapo della Protezione civile Agostino Miozzo in conferenza stampa.

Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 09:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA