CORONAVIRUS

Non è la D'Urso, il Ministro Mariastella Gelmini: «Non è la Pasqua che avremmo voluto, il vaccino ci renderà liberi»

Domenica 14 Marzo 2021 di Ida Di Grazia
A Live non è la D'Urso il Ministro Gelmini: «Non è la Pasqua che avremmo voluto, vaccinarci ci renderà liberi»

A Live non è la D'Urso il Ministro Gelmini: «Non è la Pasqua che avremmo voluto, vaccinarci ci renderà liberi». A un anno di distanza dal primo lockdown gli italiani trascorreranno un’altra Pasqua chiusi in casa. Il commento del Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie nel talk della domenica sera di Barbara D' Urso.

 

Leggi anche > Zona rossa, le Faq del Governo: spostamenti, negozi, ristoranti, scuola e sport. Cosa si può fare e cosa no

 

 

 

«Non è la pasqua che avremmo voluto ed è la seconda volta però dobbiamo pensare che è l’ultima». Così il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Mariastella Gelmini a Live non è la D'Urso. «Ieri  - ha spiegato la gelmini - è stato presentato un nuovo piano vaccini e la situazione andrà sempre meglio. C’è un cambio di passo: non procediamo con il solito dpcm ma un decreto legge dove abbiamo scelto di inserire 280 milioni per il sostegno alla famiglie, son compresi anche agli autonomi. I soldi arriveranno subito».

 

Sui vaccini il Ministro ha spiegato: «Siamo passati da 80mila a 160 mila. A 550 mila ci si arriva perché oltre a quelli previsti per marzo ad aprile maggio e giugno arriveranno 52milioni di vaccini, se le case farmaceutiche rispettano le consegne stiamo moltiplicando i punti vaccinali».

La Gelmini conferma che entro settembre dovremmo essere tutti vaccinati: «Il premier Draghi ha fatto sentire la sua voce anche in Europa, io del generale Figliuolo (Francesco Paolo Figliuolo nuovo Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 ndr.) mi fido perché è un esperto di logistica, è un militare, stiamo lavorando tutti in sinergia».

 

Infine su  AstraZeneca, il Ministro Gelmini ha così commentato: «Ci dobbiamo affidare alla scienza e alle agenzie regolatorie, AIFA, EMA ecc, tutti dicono che questo vaccino è sicuro, non ci dobbiamo fare prendere né dalla paura né dall’allarmismo. È chiaro che se ci sono dei sospetti vengano fatte delle indagini, ma è importante dire che il vaccino non solo salva la vita ma può ridonarci la libertà».

Ultimo aggiornamento: 22:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA