Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Garattini: «Serve l'obbligo vaccinale, governo abbia più coraggio»

Mercoledì 29 Dicembre 2021
Garattini: «Serve l'obbligo vaccinale, governo abbia più coraggio»

«Obbligo vaccinale, non c'è altra strada». Silvio Garattini, fondatore dell'Istituto Mario Negri, in un'intervista a La Nazione è chiaro: «Il governo, per contenere questo boom di casi, ha tre strade: obbligo vaccinale, lockdown per i no vax, eliminare i tamponi dal Green pass. Ma la prima via è quella maestra, non c'è più tempo da perdere, l'esecutivo deve avere più coraggio». Le parole del farmacologo sono chiare e sembrano un vero e proprio appello: «Non è accettabile che ancora così tante persone rifiutino l'antidoto incidendo sulla situazione generale. La maggior parte dei pazienti in terapia intensiva è no vax. Il governo deve avere il coraggio di prendere questa decisione. I dati dicono che c'è necessità e siamo in ritardo», aggiunge Garattini, secondo cui «la vaccinazione e la guarigione rappresentano una sicura protezione, il test assolutamente no. È una fotografia di un determinato momento, che non copre dalla malattia».

«La variante Omicron è molto più contagiosa - sottolinea - Dai dati sembrerebbe meno aggressiva, però se si diffonde così tanto è lo stesso paralizzante. Quando in troppi si ammalano e devono rimanere a casa, il Paese va in tilt. Per questo il governo deve prendere una decisione in fretta».

Ultimo aggiornamento: 09:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA