Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

CORONAVIRUS

Covid, Solinas: «La Sardegna non è un'isola di untori. Contagi colpa del governo»

Venerdì 21 Agosto 2020
Covid, Solinas: «La Sardegna non è un'isola di untori, contagi colpa del governo»

«La Sardegna non ha mai avuto una circolazione virale autoctona, tutti i casi registrati sono di importazione o di ritorno di persone che provengono da zone in cui vi sono focolai attivi ben noti e riconosciuti». Lo ha ribadito il governatore Christian Solinas, respingendo le accuse di Sardegna «Isola di untori». «I sardi hanno fatto grandi sacrifici per preservare l'immunità virale nell'isola, avevamo raggiunto una condizione pari a zero, ora la ripresa dei contagi è dovuta alla circolazione senza controlli purtroppo adottata da questo governo». 

Sardegna, focolaio Billionaire: sei positivi tra il personale, in quarantena i 100 dipendenti di Briatore

 

Nuovo lockdown in Sardegna? «Affermazione priva di fondamento»


«Credo sia una boutade priva di fondamento, se ci fosse verità anche minima in un'affermazione di questo tipo, saremmo all'assurdo». Così il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, commenta le notizie giornalistiche su un paventato lockdown nell'Isola dopo l'incremento di contagi tra i turisti. «La Sardegna è riuscita ad avere la più bassa circolazione virale d'Italia e ancora oggi nonostante i nuovi casi di importanzione continua a non essere tra le prime 5 regioni con più casi. Non accetteremo in nessuna sede un'eventuale chiusura e adotteremo tutte le misure necessarie per tutelare il nome della Sardegna».
  
 

Ultimo aggiornamento: 15:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA