Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

CORONAVIRUS

Virus e caso Epstein, nozze in piccolo tra la principessa Beatrice e l'italiano Edoardo Mozzi Mapelli

Sabato 18 Luglio 2020 di Cristina Marconi
Virus e caso Epstein, nozze in piccolo tra la principessa Beatrice e l'italiano Edoardo Mozzi Mapelli

LONDRA E' stato un Royal Wedding piccolo piccolo, quello della principessa Beatrice e dell'italiano Edoardo Mozzi Mapelli, annunciato a sorpresa e celebrato in forma strettamente privata al Castello di Windsor davanti a un gruppo di invitati minimo una ventina in tutto tra cui spiccavano i volti radiosi e soddisfatti dei nonni, la regina Elisabetta e del principe Filippo.

LEGGI ANCHE Meghan Markle, svelati gli sms choc di Harry al suocero: «Se parli te ne pentirai»

La scelta della massima discrezione era di rigore, e non solo per la crisi del Covid che impone a tutti cerimonie ristrette, con trenta invitati al massimo, ma anche perché il padre della sposa, Andrea, è talmente coinvolto nella vicenda di Jeffrey Epstein e talmente in bilico dopo l'arresto della sua cara amica Ghislaine Maxwell, che un'uscita pubblica accanto alla madre sovrana novantaquattrenne non sarebbe stata pensabile. Tanto più dopo che anche il suo sito internet legato alla casa reale è stato fatto discretamente sparire.

DISCREZIONE
E quindi per tenere a bada la stampa e i fotografi, la notizia del matrimonio, che doveva essere celebrato a maggio con relativo sfarzo si parlava di soli 150 invitati - ed è stato rinviato causa coronavirus, è atterrata sui desk dei tabloids britannici quando era ormai cosa fatta. Il luogo scelto è lo stesso del fastosissimo royal wedding di Meghan e Harry e di quello, comunque principesco, della sorella di Beatrice, Eugenie, con il mercante di vini James Brooksbank, sempre nel 2018, ma questa volta è stata usata la piccola cappella di All Saints della Royal Lodge, dove hanno la residenza Andrew e la ex moglie Sarah Ferguson, in rapporti tanto buoni da aver trascorso il lockdown insieme, e che contiene circa 180 persone.
 



Buckingham Palace ha specificato in una nota che «il matrimonio si è svolto seguendo le indicazioni del governo in materia», ossia nel massimo rispetto delle norme di distanziamento sociale, tanto più vista la presenza del novantanovenne Filippo e della regina. E quindi gli amici della coppia non sono stati invitati, così come non c'erano William e Kate, né Carlo e Camilla, né altri membri della famiglia reale: solo Eugenie, l'inseparabile sorella con cui tante volte hanno dato spettacolo con mises piuttosto eccentriche, il padre che l'ha portata all'altare e la madre Fergie, a cui pare che Filippo non abbia mai perdonato le scappatelle degli anni Novanta.

Tra gli altri aspetti irrituali di questa unione c'è anche il fatto che il trentasettenne Mozzi Mapelli abbia già un figlio di primo letto, avuto con un'architetta di origine cinese, Dara Huang. Lui e Beatrice sono vecchi amici e si sono fidanzati a settembre dello scorso anno, dopo essere stati insieme dal 2018. Beatrice sarà quindi la prima Royal a diventare matrigna di un bambino, in questo caso il piccolo Christopher. Il facoltoso Edo è figlio del conte Alessandro Mozzi Mapelli, ex campione olimpico di sci, e di Nikki Shale, un'inglese che in seconde nozze ha sposato un caro amico, ormai defunto, di David Cameron. Il marito di Beatrice ha fatto studi in prestigiose scuole private e ora lavora nel settore dell'immobiliare, dove avrebbe accumulato una discreta fortuna.

LA REGINA
Elisabetta, vestita di un delicato verde menta con quattro festose rose sul cappello, è andata via subito dopo la cerimonia per il suo primo impegno pubblico degli ultimi mesi, trascorsi proprio a Windsor Castle insieme a Filippo. Prima di andare a Balmoral per l'estate, ieri ha nominato baronetto Sir Thomas Moore, il veterano centenario che passeggiando con il suo deambulatore in giardino ha raccolto 33 milioni di sterline per il servizio sanitario nazionale durante la crisi. Per non rubare la scena all'evento, gli sposi hanno scelto di non pubblicare foto, almeno per ora.

Ultimo aggiornamento: 11:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA