A Napoli nuovi locali per la mensa «Don Raffaele Criscuolo»

Giovedì 3 Marzo 2022
A Napoli nuovi locali per la mensa «Don Raffaele Criscuolo»

La mensa Don Raffaele Criscuolo dal 3 marzo ha una nuova sede all'interno della Chiesa di Santa Sofia a Napoli, messa a disposizione dalla Curia arcivescovile. Per il momento, tuttavia, visto il permanere della pandemia da covid e le misure restrittive, i volontari della Società di San Vincenzo De Paoli, che gestisce la mensa dal 1978, continueranno a distribuire i cestini da asporto fornendo circa 70-80 pasti. Quando invece la situazione sanitaria lo consentirà, potranno sedersi a tavola 40 senza fissa dimora. 

L'inaugurazione dei locali si è svolta con la partecipazione dell'arcivescovo di Napoli, Domenico Battaglia. «Con questi nuovi spazi - ha detto Antonio Gianrico, presidente nazionale della Società di San Vincenzo De Paoli - diamo una risposta alle esigenze di Napoli. In questi anni e ora ancor di più abbiamo creato una relazione forte con il territorio, un rapporto di buon vicinato e di questo ringrazio i volontari che si impegnano giorno per giorno nelle mense di Napoli e in tutta Italia».

Video

La mensa fino era allestita nelle torri di Porta Capuana. Referente per la mensa è Giuseppe Maienza che ha sottolineato come nel pieno della pandemia, la mensa è arrivata a fornire 100-150 pasti al giorno a fronte dei circa 50 che forniva in precedenza. All'inaugurazione ha partecipato anche il vicesindaco di Napoli, Mia Filippone, che ha evidenziato come la mensa si trovi «in un territorio particolarmente difficile della città» ed ha garantito «il contributo in termini operativi» dell'amministrazione comunale. In sala anche l'ex presidente della Regione Campania ed ex sindaco di Napoli, oggi consigliere comunale, Antonio Bassolino.

Ultimo aggiornamento: 20:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA