Circumvesuviana Napoli-San Giorgio, la municipalità chiede di riattivare la linea

Venerdì 6 Agosto 2021 di Alessandro Bottone
Circumvesuviana Napoli-San Giorgio, la municipalità chiede di riattivare la linea

Riaprire la tratta ferroviaria che collega Napoli e San Giorgio a Cremano e implementare il servizio. È quanto chiedono i consiglieri della VI municipalità del Comune di Napoli (Barra, Ponticelli, San Giovanni a Teduccio) all'azienda regionale Eav dopo l'interruzione della linea della Circumvesuviana che serve il quartiere Ponticelli con sei stazioni, tra cui quella utile a raggiungere l'Ospedale del Mare. 

La linea della Circumvesuviana - che collega le due città passando per il Centro Direzionale - è stata interrotta lo scorso 21 luglio e lo sarà fino al prossimo 31 agosto, così come comunicato dall'Eav che ha istituito un servizio automobilistico sostitutivo, nei giorni feriali, dal lunedì al sabato. La navetta su gomma, però, non serve le stazioni Poggioreale, Botteghelle e Villa Visconti. Un servizio «del tutto inadeguato alle esigenze del territorio, e non per ultimo un maggior impatto ambientale» scrivono i rappresentanti del municipio di Napoli Est nell'ordine del giorno approvato in videoconferenza. Sottolineando l'importanza della linea su ferro - che serve un'area della città ad altissima densità abitativa - i consiglieri specificano che la scelta della soppressione non ha coinvolto, né è stata informata, la prima istituzione del territorio. Di qui la richiesta di aprire un tavolo di confronto tra municipalità e azienda sulle prospettive della rete ferroviaria che interessa il territorio amministrato: i tre quartieri, difatti, sono attraversati anche da altre linee della Vesuviana oltre quella interrotta tra non poche polemiche: i cittadini di Ponticelli hanno manifestato la propria contrarietà per il disagio subito in queste settimane tra luglio e agosto. 

La riapertura della Napoli-San Giorgio a Cremano è prevista a settembre con la ripresa delle scuole, con un potenziamento e un prolungamento della linea fino a Torre del Greco, come specificato dall’Eav. Migliaia le persone che la utilizzano quotidianamente per raggiungere zone di Ponticelli non adeguatamente servite da altri mezzi di trasporto pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA