Napoli, il Teatro Nest si aggiudica lo spazio comunale a San Giovanni a Teduccio

Venerdì 13 Agosto 2021 di Alessandro Bottone
Napoli, il Teatro Nest si aggiudica lo spazio comunale a San Giovanni a Teduccio

C'è una svolta sulla questione dei locali comunali di via Bernardino Martirano a San Giovanni a Teduccio, quartiere nella zona orientale di Napoli. L'iter dell'avviso pubblico per la concessione dei due beni è quasi arrivato a conclusione: con un atto di queste ultime ore il Comune ha affidato gli spazi al piano terra all'associazione NEST Napoli Est Teatro guidata dall’attore Francesco Di Leva.

A chiedere la concessione dei locali al piano terra è stata anche un'altra associazione, la TE.A. & M, la cui proposta progettuale, però, non è stata ammessa a valutazione dall'apposita commissione «in quanto carente della necessaria documentazione richiesta dall'avviso pubblico». Completa e dettagliata, invece, è risultata la proposta dell'associazione NEST Napoli Est Teatro alla quale è stato assegnato il punteggio di 90,6 su 100. Dunque, al momento il Servizio 'Giovani e pari opportunità' del Comune di Napoli ha provveduto alla aggiudicazione provvisoria, un passaggio formale e necessario alla verifica di tutti i requisiti.

Lo spazio, di 306 metri quadrati, è destinato ad attività culturali, artistiche e creative legate al mondo del teatro. La concessione, per dodici anni, prevede un canone mensile di 1.435 euro. Oltre alle utenze l'associazione dovrà farsi carico di eventuali spese per lavori di manutenzione e riqualificazione del bene: parliamo della palestra della ex scuola Giotto-Monti, recuperata e trasformata in un teatro che ha accolto migliaia di spettatori in diversi anni di attività, non solo spettacoli teatrali. Dagli atti prodotti dall’amministrazione comunale non risulta siano state avanzate richieste di concessione per i locali posti al primo piano della medesima struttura di via Martirano: questi ospitano il centro culturale Art33 gestito dall’associazione ‘Gioco Immagine e Parole’ guidata da Mariarosaria Teatro.

L’iter per l’aggiudicazione dello spazio è stato ostacolato da alcune vicende. Difatti, l’avviso pubblico era stato precedentemente “sospeso” per alcuni giorni dopo il ricorso presentato da Mariarosaria Teatro, che, fino alla scorsa primavera, ha avuto in affido l’intera struttura comunale di via Martirano. La sua associazione aveva richiesto il rinnovo della concessione: una richiesta non accolta dal Comune che ha messo a bando i locali fino all’esito di queste ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA