Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Acque reflue nelle fogne pubbliche: sequestrate due officine nel Napoletano

Venerdì 15 Aprile 2022
Acque reflue nelle fogne pubbliche: sequestrate due officine nel Napoletano

I carabinieri della compagnia di Pozzuoli continuano i servizi volti a tutelare l'ambiente. A Licola i militari della locale caserma insieme ai colleghi forestali hanno sequestrato un'officina meccanica. I carabinieri hanno ispezionato l'attività commerciale e hanno verificato che le acque reflue industriali venivano sversate direttamente nella fognatura pubblica. 

Trovati anche residui di vernice, prova dell'attività di carrozzeria abusiva con l'emissione in atmosfera non autorizzata e la gestione incontrollata di rifiuti. L'attività commerciale di circa 100 metri quadrati è stata sequestrata come l'area antistante di altri 140 metri quadrati.

Video

Denunciato il titolare. A Quarto, invece, i carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della stazione forestale di Pozzuoli hanno denunciato i due titolari di un'altra officina meccanica. Analoghi anche i motivi che hanno portato i carabinieri a sequestrare l'attività: acque reflue industriali nella fognatura pubblica. L'officina, di circa 80 metri quadrati, è stata sequestrata.

Ultimo aggiornamento: 10:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA